Recupero Password
Cives e Zaza eletti alla Provincia per il centro-sinistra, centro-destra al palo
15 giugno 2004

MOLFETTA – 15.6.2004 Malgrado l'inspiegabile grande numero di voti ottenuti, il centro-destra non riesce ad eleggere nessun consigliere alla Provincia di Bari (nella foto accanto al titolo). Grazie al successo del centro-sinistra in tutta la Provincia, a Molfetta sono eletti Mimmo Cives della lista della “Margherita” (nella prima foto)e Antonello Zaza di “Rifondazione comunista” (nella seconda foto) . Sono rimasti a piedi anche i “voltagabbana” del Nuovo Psi, Piergiovanni e Giancola, ma il comportamento degli elettori molfettesi farà molto discutere. Intanto per il gran numero delle preferenze ottenuto dal candidato presidente alla Provincia di Bari, Francesco Amoruso di An (nella foto) , che ha raggiunto il 60,79% con 17.749 voti superiori a quelli ottenuti sia a Bisceglie, sua città natale (solo 50%) e a Trani dove ha racimolato appena 10.000 voti. Un risultato che fa capire come il senatore molfettese di Forza Italia, Antonio Azzollini, subisca fortemente la pressione del collega parlamentare biscegliese che gli ha imposto i propri diktat: i grossi tagli all'ospedale e un forte sostegno elettorale a Molfetta, come confermano i dati e le percentuali. Sarebbe ora che il nostro senatore del quale conosciamo le capacità si affranchi da questa che appare una sudditanza nei confronti del collega e punti a ridare dignità alla sanità molfettese: i cittadini vogliono un ospedale che funzioni subito piuttosto che un porto che funzionerà fra 10 anni. A Molfetta, perciò, non è servito a nulla il successo del Polo delle Libertà che l'ha fatta diventare la città più di destra d'Italia, perché i suoi candidati sono rimasti a casa, interrompendo il brindisi a metà. Presidente della Provincia di Bari diventa Enzo Divella (nella foto) con il 52,8%, battendo al primo turno il candidato del Polo, Francesco Amoruso che ha ottenuto solo il 42% dei consensi. Vittoria del centro-sinistra anche al Comune di Bari con l'elezione a valanga al primo turno del magistrato Michele Emiliano (nella foto) con circa il 53% dei voti contro il 40% dello sconfitto Luigi Lobuono del centro-destra.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Che strano elettore di destra, prima di tutto senza nome e cognome. Allora se lei è di destra dovrebbe considerare l'essere eletto dal popolo un servizio, vedi scritti della thacher e di reagan. Infatti la prima mossa che i due governi di destra(citati in precedenza) fu la diminuzione degli stipendi degli eletti e nel caso uk la dimunizione dei deputati. Come saprà gli stipendi dei politici italiani sono circa il doppio dlla media europea. Inoltre visto le spese elettorali dei "candidati" qualche dubbio che più di servire il popolo intendano servire il pollo a loro stessi mi viene in mente. La mia posizione è quindi di destra e non di sinistra, sarò di una strana destra quella che pone la libertà e l'uguaglianza al primo posto mi sa che questa destra a lei non piace ...che ci vogliamo fare....sopravviveremo. Per le "devoluzione della metà dello stipendio", beh non essendo un uomo pubblico (nella sua prima lettera mi dava come "senza arte e parte (se ha uno stipendio, cito)l'arte c'è l'ho la parte un pò di meno) non credo opportuno dire cosa faccio della meta dello stipendio anche perchè non voglio candidarmi a niente, ho problemi con il condominio si figuri con cose più complesse. Ma per un uomo eletto dal popolo la cosa è diversa (noti che la precedente affermazione è di destra, direi populista che deriva dalla tradizione "la moglie di cesare...). Se vuole possiamo continuare la discussione davanti a una granita, la mia al caffe (di destra) la sua credo al limone(destra statalista) chieda il mio indirizzo al giornale e non si arrabbi.





Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet