Recupero Password
Centrodestra, voci di mal di pancia tra gli assessori: Azzollini al capolinea
15 settembre 2011

Qualcosa sembra essersi spezzato. Secondo indiscrezioni, nella compagine azzolliniana ci sarebbero fratture multiple su tutti gli arti, celate da sorrisi, abbracci, inciuci e strette di mano. La sua solidità politica appare ormai una maschera male indossata. Fino alla scorsa primavera, il collante delle varie fazioni politiche all’interno del Pdl molfettese era stato il pugno forte del sindaco senatore presidente Antonio Azzollini: indiscutibile il suo dictat. In Consiglio comunale maggioranza e giunta hanno sempre seguito pedissequamente le decisioni del senatore senza nessuna polemica: alzare la mano ad un solo suo cenno. Inoltre, tutti gli assessori, tranne Pietro Uva (vicesindaco e assessore all’Urbanistica da quasi un decennio), sono da sempre sprovvisti di delega: sintomo della poca fi ducia di Azzollini verso i suoi uomini di prima linea. I noti e recenti fatti di cronaca - l’inchiesta «Mani sulla città» - pare abbiano risvegliato vecchi malumori e prodotto nuove tensioni in amministrazione. Il cupolone di Palazzo di Città, benché nascosto dietro un basco grigio e molte frasi di circospezione propagandistica, ha davvero tremato lo scorso 23 giugno, ma nelle prossime settimane potrebbe anche franare, riducendosi a un cumulo di rottami. Inciucio fi nito? I primi mal di pancia si sarebbero manifestati a ridosso della fi era. Qualcuno potrebbe vampirizzare il sindaco senatore (forse il decennale assessore Uva, indicato da molti come aspirante allo scranno comunale, in concorrenza con altri volti del Pdl), qualcun altro avrebbe contrasti con i dirigenti del proprio assessorato, altri sarebbero scontenti della mancata gestione politica della città: malumori non per la latitanza politica del sindaco e/o per la discutibile amministrazione della città, ma per futili motivi, ad esempio, per la gestione dei biglietti delle giostre per la fi era di quest’anno (sottratti agli affi datari di sempre). A quanto pare, l’intestino di alcuni assessori è stato colpito dal “virus” contratto proprio lo scorso 23 giugno: sembra che alcuni temano di essere coinvolti nella vicenda Altomare. Aria di sconquasso? La compagine sembra disarticolarsi - a meno di smentite - dopo la caduta delle prime teste, quelle dell’assessore al Marketing Territoriale e al Centro Storico, Giacomo Spadavecchia (a tre giorni dal sequestro della sua villa nel comparto 4, lo scorso 1 luglio) e del dirigente del Settore Territorio, ing. Rocco Altomare. Intanto, secondo indiscrezioni 4 assessori comunali avrebbero già presentato lettere di dimissioni al sindaco Azzollini (forse non ancora protocollate): l’assessore e vicesindaco Uva, l’assessore al Bilancio Giulio la Grasta, l’assessore allo sport Vincenzo Spadavecchia e alle Attività Produttive Michele Palmiotti (nel novembre 2009 rinviato a giudizio per l’operazione «By pass»). Quali motivazioni? Come accaduto per l’assessore Giacomo Spadavecchia i 4 assessori hanno avuto un ruolo nella vicenda Altomare? Oppure, al contrario, non condividono la posizione del sindaco di difesa ad oltranza del dirigente dell’Uffi cio Territorio e quindi vogliono prendere le distanze? Oppure, infi ne, si tratta solo di contrasti politici? Bocche cucite nel Palazzo, ma nei prossimi giorni potremmo sapere di più. Certamente una frattura si è verifi cata, bisognerà vedere se Azzollini riuscirà, magari con qualche promessa o concessione politica a ricucire lo strappo. Scenari politici imprevisti e prevedibili, il sindaco Azzollini dovrà riprendere le briglie (presunte) sciolte della sua amministrazione, prima che qualche cavallo imbizzarrito gli sfugga di mano. Soprattutto riannodare le fi la e cercare di rilanciarsi, con la scelta di un volto nuovo per il Pdl di Molfetta, ormai vecchio e logorato. Alleanze politiche tutta da scrivere per le prossime elezioni comunali. Il sindaco Azzollini è in diffi coltà e teme una crisi. Ma anche lui, come Berlusconi sembra sotto ricatto. Si può governare così?

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet