Recupero Password
Calcio, pareggio beffa per la SF Molfetta: con il Pomigliano è 2 a 2 Mister Lo Polito: «Peccato, era praticamente finita, abbiamo avuto paura di vincere»
18 settembre 2017

 MOLFETTA - Domenica agrodolce per lo Sporting Fulgor Molfetta. Dopo un primo tempo dominato e chiuso in vantaggio per 2 a 0, grazie alle reti di Kevin Tulimieri e Francesco Donvito, i ragazzi di mister Lo Polito, si fanno riprendere nel finale di gara.

 

Mister Lo Polito è costretto a scelte quasi obbligate, per via di infortuni e squalifiche e ripropone quasi interamente gli stessi undici di Aversa: tra i pali Figliola, in difesa capitan Rizzi coadiuvato da Lenoci e Donvito, a centrocampo rientra Dell’Aquila mentre confermati Guadalupi, Ferreira centrali mentre Gissi e Petitti sugli esterni con Tenneriello in appoggio a Tulimieri in avanti.

Pronti via ed il Molfetta è subito in vantaggio, grazie ad una magia di bomber Tulimieri, che lascia partire un bolide da fuori area che sorprende il portiere ospite De Felice. I biancorossi, galvanizzati dal vantaggio, continuano ad attaccare e al 22’ trovano il raddoppio grazie a Donvito, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo, anticipa tutti e con un gran colpo di testa mette in rete. Il primo tempo si chiude con i molfettesi in vantaggio per 2 a 0, con Figliola praticamente inoperoso.

La ripresa si apre con Tulimieri ancora protagonista: l’attaccante campano tira quasi a colpo sicuro ma il portiere ospite questa volta, compie un grosso intervento e devia in calcio d’angolo. Due minuti dopo, l’episodio che poteva cambiare definitivamente la gara: vistoso fallo di mani in area campana, di un difensore del Pomigliano, l’arbitro Ermes Cavaliere però, lascia inspiegabilmente correre, tra le proteste dei biancorossi. Da quel momento in poi lo Sporting Fulgor, smette praticamente di giocare, lasciando campo libero agli avversari, che prima accorciano al 77’ con Marzullo ed in pieno recupero al 94’, trovano il pareggio insperato con Konate.

A fine gara mister Giuseppe Lo Polito dichiara:  «Peccato, la gara era praticamente finita. Abbiamo giocato un buon primo tempo, espresso un buon calcio mentre nel secondo tempo siamo calati. La squadra è giovane, manca di esperienza, avevamo paura di vincere. Sono stato inoltre costretto, ad effettuare dei cambi forzati con gli ultimi arrivati, che non avevano assolutamente il ritmo partita e si è visto. Sul due a zero per noi, c’era un rigore netto a nostro favore, non visto dall’arbitro. Siamo comunque all’inizio, ci vuole pazienza e qualcosa dobbiamo fare in questa fase di mercato, soprattutto per quanto riguarda il reparto avanzato».

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet