Recupero Password
CALCIO - Fasano - Molfetta 3-1 Per il Molfetta una sconfitta a testa alta
26 ottobre 2006

Fasano: Laguardia, Pistoia, Marinelli, Millan, Costatino, Calabug, De Pascalis, Sissali Mastrolonardo, Medico, Tomei. All: Sgobba. Molfetta: Loporchio, Baldassarre, Salamina, Carlucci Campanella, Tridente, Uva, Aloisio, Paparella, D'Alessandro. All: Di Giovanni. Arbitro: Riccardi (Frattamaggiore) Note: ammoniti Campanella, Loporchio, Di Bari, Tomei Molfetta sconfitta ma a testa alta contro la capolista Fasano, che porta così a 8 le sue vittorie consecutive. Senza timori reverenziali i biancorossi si sono opposti oggi con dignità alla forza d'urto degli avversari fin quando hanno potuto giocare ad armi pari. Ad influenzare la gara, una direzione arbitrale mediocre che ha puntato più a sventolare cartellini gialli (più a danno dei molfettesi, 7, che dei fasanesi, 3) che a far scorrere il gioco. Altro fattore negativo è stato il gioco duro dei fasanesi nei confronti di Uva e Paparella, al punto da costringere il bomber molfettese a lasciare anzitempo il terreno di gioco. L'avvio della gara è stato scontato per il Molfetta, arroccato in difesa sotto la pressione degli avversari. Malgrado ciò, erano i molfettesi a passare per primi in vantaggio con un bel gol di Uva al 10' su cross di D'Alessandro, che trovava lo spiraglio giusto per mettere la palla alle spalle del portiere. Il Fasano reagiva dopo appena un minuto e pareggiava con Tomei grazie ad un rigore concesso dall'arbitro su un presunto fallo di mano di Campanella. La gara si faceva vivace con continui capovolgimenti di fronte, ma le ripartenze dei molfettesi venivano puntualmente interrotte dalle dure entrate degli avversari. Nella ripresa il Fasano accentuava la pressione e gli esterni Sissali e De Pascalis dimostravano le loro qualità tecniche, ma su di loro Salamina e Baldassarre non sfiguravano, mentre al centro non concedeva nulla il centravanti Medico. Purtroppo, come nelle precedenti sconfitte, ancora una volta il Molfetta alla fine capitolava sugli sviluppi di una palla inattiva. Una punizione generava una mischia in area, risolta dal nuovo entrato De Vita. Il Molfetta tentava una reazione, ma i difensori avversari non andavano tanto per il sottile, al punto che Uva era costretto a lasciare il terreno di gioco. L'uscita del bomber depotenziava il Molfetta e il generoso Carlucci per due volte provava ad andare a segno su punizione, senza però riuscire a inquadrare la porta. A due minuti dal termine, il Fasano portava a tre le sue reti con Medico. Dopo partita Mister Di Giovanni: Non facciamo drammi, sapevamo di avere di fronte una corazzata, ma, soprattutto nel primo tempo, siamo stati alla pari. Purtroppo abbiamo trovato un arbitro mediocre, pronto a tirare fuori i cartellini gialli ad ogni occasione e soprattutto nei nostri confronti. Nel II tempo abbiamo commesso dei falli per ingenuità e sulle palle inattive, l'esperienza degli avversati è venuta fuori. Sono soddisfatto dei ragazzi che hanno dato il massimo fino alla fine e domenica contiamo di riscattarci contro l'Apricena.
Autore: Francesco Del Rosso
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""



Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet