Recupero Password
Calcio a 5 Molfetta, Michele Mongelli: la stoffa del campione è ancora bianca e rossa
19 agosto 2016

MOLFETTA - Fresche novità nel calcio a 5 con il Sefa Molfetta che si alternano a dolci consuetudini; tra un nuovo acquisto e l’altro, questo volto biancorosso si adorna di brillanti riconferme, delle quali (nessun dubbio!) ogni “dell’Aquila seguace” sarà entusiasta.

Lui è biancorosso dentro, quando sin dai suoi 16 anni (e prima ancora nel calcio a 11) Mister Allegretta gli fa indossare scarpette da futsal nel Real Molfetta, è biancorosso quando entra in campo e, crescendo, la sua classe assoluta inebria tutti, compagni e non, è biancorosso persino quando le sue superiori qualità, insieme ad ormai tanta esperienza, lo portano a provare l’ebbrezza della maglia della massima serie, quella “A” che da sogno diventa realtà nell’Acqua e Sapone di Montesilvano.
Ma quando si è biancorossi dentro, si ritorna qui, a casa, dove di lui è inutile parlare di agilità, lucidità, elasticità, velocità, tecnica e tattica finissime, intelligenza e tanta, tantissima sportività… di lui bastano solo due parole: Michele Mongelli (foto).

Ancora con il Sefa Aquile Molfetta, in maglia aquilata n.8, quella che il grande Gigi Minervini gli cede con orgoglio e che lui, onorato, indosserà sul suo esempio, anche quest’anno Michelino ci farà divertire, riconfermato ed ormai bandiera tra i big di questo marchio di garanzia.

“Questa nuova maglia per me è più che pesante, sia a livello calcistico (i piedi di Gigi sono da playstation!) che a livello umano, come esempio da seguire per tutti i giovani – dice Mongelli -. Inutile parlare della mia voglia di giocare, chi mi conosce lo sa ed io non ne vedo l’ora. Grazie all’esperienza nella massima serie ho avuto la possibilità di togliermi qualche soddisfazione a livello professionale, e stando a contatto con giocatori dello spessore dei miei compagni, ho avuto la fortuna di capire molte cose oltre alla qualità, come il sacrificio e l’umiltà, che sono la base di qualsiasi successo!

Sono super carico, prontissimo a mettere a disposizione tutto ciò che so per la mia città, per il Presidente, per i nostri tifosi che vengono a sostenerci, perché vogliamo trasmettere loro il nostro amore per il futsal e la bellezza dell’umanità che ne nasce!”

«Michelino è uno di noi – sostiene la dirigenza delle Aquile -, lo sfoggiamo con fierezza in ogni occasione, eppure l’umiltà è sempre stato il suo abito preferito! Ben ritrovato campione!».

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet