Recupero Password
Bilancio di fine anno del presidente della Provincia di Bari, Vincenzo Divella
30 dicembre 2006

BARI - Il presidente della Provincia di Bari, Vincenzo Divella foto), traccia un bilancio di fine anno. “Con l'imminente conferimento delle deleghe regionali la Provincia torna a concorrere a pieno titolo allo sviluppo del territorio. Anche io credo che il 2007 sarà “l'anno della svolta” - dice Divella -. Il presidente del Consiglio Prodi lo spera per tutto il Paese, io lo auguro ai cittadini della Provincia di Bari. Ciò accadrà anche per il nuovo ruolo che l'Amministrazione provinciale si appresta ad assumere in virtù delle deleghe regionali che potenzieranno i nostri compiti di pianificazione strategica in materie decisive ed importanti. Siamo pronti a farci carico di questa responsabilità e a concorrere a pieno titolo alla realizzazione delle politiche di sviluppo territoriale. La Provincia di Bari nel 2007 disporrà, finalmente, di quegli strumenti per agire da Ente strategico, per essere operativa nella pianificazione territoriale, nell'internazionalizzazione, nella governance locale. Questi due anni e mezzo di governo provinciale sono stati utili per delineare strategie, individuare e reperire risorse esterne, ma soprattutto per rafforzare quel dialogo interistituzionale che oggi è la vera forza del territorio pugliese. Un dialogo che ci vede lavorare l'uno al fianco dell'altro per obiettivi condivisi: Regione Puglia, Province pugliesi, Comune di Bari e tutti i Comuni del territorio. Nel 2006 in Puglia è stato avviato un dibattito senza precedenti per l'attuazione del decentramento amministrativo grazie alla cabina regia istituita dal Presidente Vendola e guidata con convinzione ed impegno dall'Assessore Minervini per un confronto reale sulla materia finalizzato all'applicazione di questo processo complesso, articolato e non sempre indolore. Ed ecco i primi risultati: qualche giorno fa ci è stata trasferita dalla Regione Puglia la prima delega ufficiale, quella relativa alla pianificazione territoriale ed urbanistica. Grazie alla competenza e alla lungimiranza dell'Assessore Barbanente abbiamo siglato la convenzione che vede la Provincia di Bari e la Regione Puglia impegnati in azioni di reciproca collaborazione e cooperazione nella pianificazione territoriale ed urbanistica e che ci permetterà di esaltare e portare a compimento il lavoro che abbiamo già iniziato con la redazione del Ptcp, il Piano territoriale di coordinamento provinciale. Un grande risultato che segna l'avvio di una fase concreta in merito alle politiche di decentramento dei poteri e alla collaborazione interistituzionale che si completerà con il trasferimento, ormai imminente, delle altre deleghe quali la formazione professionale, la gestione dei rifiuti e l'ambiente che potenzieranno ancor di più la nostra capacità di azione e di risposta alle esigenze dei cittadini e delle nostre imprese. La chiave per lo sviluppo del territorio è la pianificazione strategica. Motivo che ci ha spinti ad accogliere l'invito del Sindaco Emiliano ed aderire, insieme ad altri 30 Comuni del territorio, al Piano strategico del Comune di Bari, finalizzato alla costruzione di strategie condivise per uno sviluppo di lungo periodo. Ed è proprio la condivisione la stella polare che guida le scelte e le decisioni di questo Ente. Un principio che mettiamo in pratica ogni giorno con tutte le forze politiche e sociali del nostro territorio. I risultati sono visibili. Gli interventi per le strade e le scuole della Provincia di Bari sono regolati dalle priorità e dalle istanze che arrivano dal territorio. Nel 2006 abbiamo investito 27 milioni di euro per le strade provinciali con progetti approvati e già in fase di appalto e, nel 2007, ci accingiamo a pianificare gli interventi da attuare con i 60 milioni di euro stanziati dal Governo regionale e nazionale, seguendo gli stessi criteri. L'anno che sta finendo ha visto impegnati ben 26 milioni di euro per migliorare le condizioni strutturali di numerosi edifici scolastici e nel 2007 saremo in grado di ottenere cospicui finanziamenti dal Governo centrale – cosa che non avveniva da anni – per completare diverse opere. Sempre su questo fronte abbiamo approvato il nuovo Piano provinciale della pubblica istruzione che tra l'altro prevede l'istituzione di nuovi orientamenti scolastici in quartieri periferici di alcuni Comuni, per esempio una sezione di ottica presso l'Istituto “Perotti” del quartiere San Paolo. Il 2006 è stato anche l'anno della firma della convenzione per l'avvio dei lavori di ristrutturazione e la conseguente riapertura dell'Auditorium “Nino Rota” che vede la Provincia partecipe con un finanziamento di oltre 3 milioni e mezzo di euro. Nel 2007, infine, prenderà forma la vera scommessa di questa Amministrazione: sarà l'anno di avvio dei lavori del Parco socio museale, all'interno l'ex Ippai di Bari, futura sede della Pinacoteca provinciale, ma anche luogo di condivisione e partecipazione culturale e artistica. I risultati sin qui raggiunti - conclude Divella - sono frutto della collaborazione indispensabile della Giunta e del Consiglio provinciale cui va il mio ringraziamento con l'auspicio di profondere, anche per il 2007, lo stesso impegno ed entusiasmo".
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet