Recupero Password
BASKET - Centro Ford Molfetta, tra play-off di C1 e finali Cadetti d'Eccellenza
22 aprile 2005

MOLFETTA – 22.4.2005 Settimana densa per la Nuova Virtus Molfetta, che ha ospitato la final four dei Cadetti d'Eccellenza e si prepara ad affrontare gara-1 della serie dei quarti di finale del campionato di serie C1, contro Ceglie. La società ha adempito al meglio al compito richiesto dalla federazione, e le finali Cadetti sono state un successo, un modello di organizzazione, efficienza e ospitalità. La materia prima ce l'hanno messa, ovviamente, le quattro squadre che si sono affrontate sul parquet. A vincere è stata la Pielle Matera, che ha sconfitto in finale la New Basket Lecce. Eliminate in semifinale, invece, Pall. Brindisi e Action Now Monopoli. Diversi i giocatori interessanti notati in questa final four: viene facile pensare a Castoro e Barnabà tra le fila materane, a Marra, Lezzi e Monosi del Lecce, a Manchisi del Monopoli, a Cozzoli e Colella per il Brindisi. Ne dimentichiamop senz'altro molti meritevoli. La Nuova Virtus Molfetta spera che l'organizzazione di questa final four sia solo un punto di partenza, e che ci siano altre occasioni per collaborare con la federazione. Magari partecipando, in futuro, con una propria rappresentativa. Il pensiero ora è proiettato ai play-off della C1, con i ragazzi di coach Carolillo pronti ad affrontare il Ceglie. Serie che si preannuncia equilibrata, ma che la squadra molfettese ha tutti i mezzi per portare a casa, nonostante le due sconfitte di stagione regolare, maturate però in circostanza del tutto particolare. Si è lavorato molto per giungere ai play-off al top della forma fisica, e nonostante qualche acciacco di “stagione”, ci saranno tutti. La squadra è compatta, e ovviamente punta al passaggio del turno, come sottolinea il presidente Bellifemine: “Credo non abbia gran senso fare pronostici, le gare dei play-off sono strane, possono essere decise da un episodio. La mia certezza è che la squadra ha davvero tutte le possibilità di passare il turno ed andare fino in fondo. Non posso dire se in due o tre partite, ovviamente. Noi però andiamo a Ceglie per vincere, e ci proveremo fino all'ultimo secondo”. Ricordiamo che dopo gara-1 di domenica, gara-2 si disputerà giovedì sera al PalaPoli di Molfetta alle ore 20. Eventuale gara-3 a Cisternino domenica 1 maggio. Insomma, si prevede una serie spettacolare nel segno però, di grande correttezza, in campo e fuori. Clima sereno in casa Centro Ford nella settimana che precede l'inizio della serie dei quarti di finale contro Ceglie. A parlare è coach Carolillo, che fa il punto della situazione della sua squadra, pienamente fiducioso nelle possibilità degli uomini a sua disposizione. Coach Carolillo, inizia la post-season: d'ora in avanti si fa sul serio… “Sicuramente, siamo arrivati alla fase finale di questo, per noi, tribolato campionato, per via dei tanti episodi sfortunati che ci sono successi. Ora siamo alle partite che contano veramente, speriamo di far bene e di arrivare il più lontano possibile”. Serie con Ceglie, difficile ma giocabile. “Sì, certamente giocabile, su un buon campo, un palasport nuovo, certamente meglio di altri campi come Marigliano. Gli avversari li conosciamo bene, sarà una serie a sé. Credo che il fattore campo in queste gare conti relativamente”. La squadra è finalmente al completo? “Sì, è una nota positiva. Abbiamo approfittato dell'ultima giornata, ininfluente per noi, per recuperare gli acciaccati, però adesso stiamo bene e abbiamo tutti i giocatori disponibili. Speriamo di andare a Ceglie e giocare la partita insieme, di squadra, meglio di come abbiamo giocato durante la stagione regolare, anzi sono certo di questo”. Molfetta è, probabilmente, una squadra che, tra le otto qualificate ai play-off, proprio a causa degli infortuni, non ha espresso tutto il suo potenziale. Al completo potrebbe forse giocarsela con le prime. “Sono convinto, e lo dico senza presunzione, che con Canzonieri in squadra dall'inizio della stagione, ci ritroveremmo come minimo sei punti in più, che forse non ci avrebbero permesso di lottare con Ostuni e Corato, ma certamente di guadagnare qualche piazza migliore. E' chiaro che con tutti gli infortuni, col fatto di aver giocato il girone di andata senza pivot, siamo contenti di come è andata, ma c'è un pizzico di rammarico”. Come state preparando questa partita? “La partita in assoluta tranquillità. È una serie di due o tre partite, che stiamo preparando come tutte le altre di stagione regolare. Credo che nei play-off non si debbano fare troppi calcoli su chi è più o meno sotto pressione, ma si debba giocare ogni partita con calma. Certo, alla fine della serie bisogna vincere più degli avversari. Noi andiamo a Ceglie a giocare contro una squadra forte in tutti i reparti, che in stagione ci ha sconfitto due volte, con cui personalmente ho sempre perso, sia a Monopoli che a Molfetta, ben attrezzata e ben allenata, che merita rispetto ma nessuna paura”. Michele Bruno
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet