Recupero Password
BASKET - Bernalda – Virtus Molfetta 58 - 64
07 aprile 2008

MOLFETTA - Alla vigilia dell'incontro programmato sul parquet del “Pala Campagna” nella cittadina lucana, l'obiettivo per società e squadra era uno solo: vincere e continuare a mantenere il solitario primo posto nella classifica del campionato di B2. Obiettivo pienamente rispettato da capitan Teofilo e compagni che, pur soffrendo a tratti le manovre di un Bernalda agonisticamente cattivo, hanno saputo mantenere la giusta calma ed imporsi su di un campo mai facile da espugnare. Molfetta, arrivata in terra lucana “scortata” da un manipolo di affezionati tifosi, doveva fare i conti con un Lillo Leo a mezzo servizio a causa di un fastidioso risentimento ad un piede e, dopo pochi minuti dall'avvio del match, con un Andrea Maggi sofferente a causa di una botta (per fortuna nulla di grave) subita ad un ginocchio in uno scontro di gioco. Due problemi cui coach Sergio Carolillo ha saputo far fronte con attenzione tecnica e tattica e chiedendo ai suoi uomini di stringere i denti e saper soffrire sino all'ultimo secondo della contesa. Il primo quarto per Molfetta appariva pura accademia, seppur mai votato allo spettacolo. Subito in vantaggio i biancoazzurri non temevano affatto le sortite degli atleti di casa che con grinta ed un gioco molto fisico tentavano di non far prendere il largo agli ospiti. Così alla fine dei primi 10 minuti di gioco i virtussini fissavano il punteggio sul 15-7 a proprio favore. Anche il secondo quarto vedeva i molfettesi sempre al comando della contesa ed i locali ad inseguire riuscendo a ridurre di qualche lunghezza il distacco dai primi della classe: al riposo lungo si andava così sul 28 a 33. Dopo la meritata “sosta ai box” gli atleti tornavano in campo desiderosi di imprimere una svolta decisiva e definitiva al match ma, evidentemente, era scritto che la partita avrebbe dovuto essere disputata sui binari dell'equilibrio. E così i padroni di casa a testa bassa riprovavano l'assalto alla corazzata di patron Andrea Bellifemine, riuscendo a ridurre a soli 3 punti il distacco al termine del terzo quarto. Nell'ultima frazione erano le triple di Maggi e Labate e la precisione molfettese nei tiri liberi a scrivere il finale ad una partita che, probabilmente, si rivelerà di fondamentale importanza in vista delle ultime due gare della stagione regolare che vedranno Molfetta prima ospitare il Catanzaro e poi recarsi a Ruvo per un derby che certamente si riproporrà come un match da “categoria superiore”. IL TABELLINO Bernalda – Virtus Molfetta 58-64 Bernalda: Galiazzo 15, Paci ne, Terrana 11, Babetto 3, Lepenne 0, Agostini 13, Calise 0, Lorusso 5, Russo 9, Rolando 2. Coach: Genovese. Virtus Molfetta: Maggi 9, Sancilio ne, Ungaro ne, Grillo 0, Teofilo 14, Leo 13, Scorrano 6, Labate 10, Capitanelli 4, Storchi 8. Coach: Carolillo. Arbitri: Borgioni e Melchionda di Roma Parziali: 7-15, 28-33, 43-46, 58-64.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""












Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet