Recupero Password
BASKET - Altamura – Tau Molfetta 66-59
09 dicembre 2006

ALTAMURA: Ceglie A., Papapietro, Melodia, Matera 18, Ceglie G., Casiello 14, Lo russo, Loperfido 18, Leone 6, Frizzale 10. MOLFETTA: Veneziano 18, Lerro 10, La Forgia 7, Gesmundo 10, De Gennaro 12, Amato D., Amato E, Cecchini 2. ALTAMURA - Pesante ma preventivabile stop per la TAU Molfetta nel campionato di Promozione maschile di basket. I ragazzi di coach La Forgia sono scesi sul difficile campo di Altamura, privi di praticamente mezza squadra e con soli 7 elementi utilizzabili, ma nonostante tutto hanno dimostrato di essere alla pari di una delle squadre più quotate del campionato. E con le presenze di Altamura e De Virgilio fra tutti (out anche Panunzio, Camporeale e Amato) i 2 punti sarebbero ora nel cantiere molfettese. Ma passiamo alla gara. Il primo quarto inizia con i biancorossi che provano una zona difensiva (quasi obbligatoria per cercare di tenere il fiato per 40 minuti date le numerose assenze), che però risulta un suicidio, dato il parziale di 11-0 piazzato dai padroni di casa, che spezza definitivamente l'incontro già nei primi minuti. L'Altamura risulta infallibile dalla linea dei 6 metri e 25, grazie soprattutto al solito Loperfido e a Matera, costringendo il Molfetta a passare alla difesa a uomo, che risulterà decisiva nel tentativo di recupero attuato dai ragazzi della TAU. La difesa di Gesmundo su Loperfido blocca l'attacco dei padroni di casa, e tutto va meglio per gli ospiti, che trovano ottime conclusioni sfruttando il maggior peso sotto canestro di Veneziano e di un inspirato De Gennaro. Nel secondo tempo la TAU completa la difficile rimonta arrivando a 8 minuti dalla fine a sole 4 lunghezze di distanza, sfruttando un atteggiamento difensivo decisamente positivo nonostante la naturale stanchezza causata dalla cortezza della rosa a disposizione. Poi alcune palle perse e l'uscita per falli del play Lerro consentono all'Altamura di portare a casa una partita molto importante ai fini della classifica. Una nota purtroppo negativa, da segnalare, è la condotta arbitrale offerta dai signori Di Bari e Cornacchia (casualmente nativo della stessa Altamura!!!) che hanno deciso sin dall'inizio di punire sistematicamente soprattutto i due esterni Gesmundo e Lerro, guarda caso i due elementi più importanti della rosa molfettese. Falli non fischiati sulle penetrazioni, tecnici assolutamente assurdi, minacce di espulsioni insensate e, in generale, diversità di metro di giudizio, non sono state uno bello spettacolo da vedere. La partita va meritatamente all'Altamura, risultata più esperta e cinica, che però non aveva assolutamente bisogno di un “aiuto” di questo genere. Ora la TAU è chiamata ad un difficile incontro interno, Domenica 17 dicembre alle ore 10.30 al Pala Poli, contro il Gioia del Colle, ultimo appuntamento prima delle soste natalizie.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet