Recupero Password
ASDAM Pegaso: un punto da Cerignola e ottavo posto lontano solo due punti Sabato a Castellaneta la partita più importante della stagione
24 marzo 2010

MOLFETTA - Nonostante la sconfitta, c'è da ritenersi soddisfatti. Parola di Franco Andriano.
La Pegaso Molfetta torna dalla trasferta di Cerignola con un passivo di 3-2 per le padrone di casa, ma con un punto importante per affrontare ultime sei gare di campionato.
Con un punticino alla volta, contro squadre meglio piazzate in classifica, si può terminare in ottava posizione. Questo ha più volte ribadito il tecnico pegasino che quindi ha validi motivi per guardare con fiducia all'ultima parte di stagione ancora da disputare.
"È stata una gara esaltante, malgrado la nostra non sia stata una grandissima prestazione". Così il primo commento dell'allenatore di origine giovinazzese.
"Più che alla squadra il merito va ai singoli ed in particolar modo a due atlete: Annalisa Pappagallo e Simona Caputo.
Quest'ultima sta giocando ottime partite nel ruolo di libero da tempo, mentre la Pappagallo ha attaccato almeno l'ottanta percento dei palloni disputando una gara straordinaria. Nel complesso, invece, abbiamo fatto della battuta il nostro fondamentale di squadra che ci ha permesso di limitare la loro forza offensiva.
La Proshop è un'ottima formazione, di tutto rispetto, ed aver preso sul loro parquet questo punto dimostra ancora una volta che possiamo essere competitivi con tutti".
"Ad un certo punto del match- ha proseguito mister Andriano- eravamo anche in vantaggio 2-1 nel conteggio dei set. Poi, alcune defezioni fisiche, come l'infortunio di Daniela Spaccavento, e la prova incolore di altre, come Valeria Zaza, hanno influito nel risultato finale".
Sabato prossimo si farà visita al Castellaneta, due punti più su delle molfettesi in graduatoria.
"Sarà la partita delle partite. Noi arriviamo alla gara decisiva in condizioni precarie, per via di acciacchi fisici o assenze forzate, ma la posta in palio è troppo alta per non giocare al massimo.
Il Castellaneta ha un'ottima difesa ed un'arma particolare: la pazienza, nel senso che sono brave a rispondere colpo su colpo tanto da farla perdere a chi gioca contro".
Con fischio d'inizio alle ore 18.00, la partita del Palasport della città tarantina sarà fondamentale per la Pegaso, la quale di fronte si troverà una diretta concorrente.
"Lottiamo per lo stesso traguardo- ha concluso il coach pegasino- e per questo ci sarà da sudare. Inoltre questa giornata offre diversi scontri diretti per la lotta play-out. Non possiamo fallire. Ci aspetta un finale di stagione tutto in salita".
Per quanto riguarda la Prima Divisione Giovani, la Pegaso, dopo aver sconfitto 3-0 il San Barbato a Bitonto, attende in casa la capolista Bisceglie domenica  mattina alle ore 11.00, mentre la truppa dell'under 14, impegnata nella seconda fase del torneo provinciale  di categoria, tornerà in campo dopo le festività pasquali.
 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet