Recupero Password
Appello dei giovani del Pd: non bevetevi tutto e non svendete il vostro voto per cene o festini
05 giugno 2009

MOLFETTA - Le ultime ore della campagna elettorale sono dedicate a convincere gli indecisi e a rinforzare il voto degli amici, ricorrendo a cene e festini, una tradizione del centrodestra di Molfetta. I giovani del Pd prendono posizione contro questo andazzo e questa svendita del voto per un piatto di pasta al forno, uno di salsicce e un drink, con un comunicato in cui invitano tutti a conservare la propria dignità e a votare con la propria testa. Ecco il testo del comunicato dei giovani democratici del Pd di Molfetta: «La sera prima delle elezioni un POPOLO di amici, ricchi e candidati, organizza per tradizione la cosiddetta "cena", alla quale i partecipanti devono portare almeno un altro amico non importa se reale o alla Facebook. L'importante che sia maggiorenne e votante…meglio se indeciso. A inserirlo nella entry list del locale giusto ci pensano loro, a ponente e a levante ancora per oggi non conta. Quel nome diventa un numero, quella presenza una promessa. È il solito vecchio sistema della destra molfettese che andrà in scena anche per queste elezioni provinciali. E dire che si sono alzate nei giorni scorsi voci in quel Popolo delle Libertà, con inviti soprattutto ai giovani a non svendere “la dignità per un piatto di lenticchie”. E in effetti le lenticchie non sono previste più in nessun menù, se non a capodanno. Oggi bisognerebbe chiamarle serate free entry e free drink: ingresso libero e si beve gratis. Si riempie il locale, ci si fa vedere sorseggiando un cocktail, sorrisi strette di mano. Chi è tutta questa gente? Boooh, basta che voti, e via si passa all'atra sala. Perché non si possono deludere neanche gli elettori adulti e più esigenti. Lì si parte dall'antipasto...rigorosamente a base di ricci, che quando si comprano è facile trovarli pieni. I metodi di raccolta del consenso decantati dalla destra? Baci, abbracci, strette di mano e ops…inviti a cena…Perché, come dire, stasera pago io…ma domani voi non dimenticatelo! Dunque molfettesi, donne e giovani, non fatevi trattare come quegli ospiti di quella grottesca cena portata nei teatri e sugli schermi da Francis Veber alla fine degli anni novanta. Non ricordate il titolo? “La cena dei cretini”. Attenti a non farvi ubriacare. Non bevetevi tutto ma VOTATE RESPONSABILMENTE!».
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet