Recupero Password
Appello al voto per il Partito democratico, domenica 14 ottobre a Molfetta
08 ottobre 2007

MOLFETTA - Riportiamo l'appello al voto per la nascita del Partito Democratico, diffuso dal Coordinamento Ds e Margherita. «Il 14 ottobre avrà luogo in Italia un evento assolutamente inedito nella storia politica del nostro paese. Per la prima volta – è scritto nel comunicato - due partiti,dopo aver deliberato il loro scioglimento, affidano ai cittadini il compito di costituire democraticamente un nuovo soggetto politico. E' un fatto straordinario al quale va riconosciuto il giusto valore di “novità” , in quanto trasferisce ai cittadini il potere di eleggere non solo il segretario nazionale ed i segretari regionali, ma anche le assemblee costituenti regionali e nazionali deputate all'adozione degli statuti del partito ed alla definizione dell'organizzazione e dei metodi che dovranno regolare la vita del nuovo soggetto politico. L'elemento di “novità” sta pertanto nella possibilità, riservata a tutti i cittadini che siano interessati alla creazione di una nuova forza politica riformista, di incidere addirittura nella fase costituente individuando i propri rappresentanti espressione del territorio. Il 14 ottobre siamo chiamati a dare il nostro contributo con l'espressione della nostra fiducia nel progetto del Partito Democratico, nella consapevolezza che alla nuova forza politica potremo assegnare il compito di interpretare i bisogni della gente, di affrontare le nuove sfide del futuro con un nuovo linguaggio e nuovi schemi liberi dai vincoli di ideologie superate dagli eventi della storia. Il Partito democratico rappresenta lo spazio nel quale cittadini con le diverse culture politiche del socialismo democratico, del riformismo liberale e del cattolicesimo democratico intendono mescolarsi per affrontare con spirito laico e solidarista i problemi delle proprie città e del proprio paese, sapendo che i grandi problemi del nuovo millennio potranno essere studiati ed affrontati solo con il concorso virtuoso di più storie. La grande ambizione del progetto e la assoluta novità del percorso avviato con coraggio dai Democratici di sinistra e da La Margherita, unitamente alle associazioni espressione della società civile, spiegano le difficoltà incontrate nella fase della definizione delle liste, nel corso della quale si è dovuto registrare uno scarto tra le aspettative dei territori in termini di domanda di rappresentanza e la risposta data dai partiti con la definizione delle liste dei candidati. Le resistenze di talune classi dirigenti a favorire una più ampia apertura verso la società civile, certamente non condivisibili, non hanno comunque inciso in maniera significativa in un processo che ha assicurato per la prima volta l'attribuzione alle donne del cinquanta per cento delle candidature, ai rappresentanti della società civile circa il quaranta per cento nella composizione delle liste. Più di duemila liste presentate, 35 mila i candidati, 70 mila i volontari che renderanno possibile il funzionamento di dodicimila seggi in tutta Italia ed un numero di votanti che si auspica possa raggiungere i due milioni di persone. La stessa designazione del candidato Emiliano alla Segreteria regionale è espressione della società civile e non certamente delle gerarchie di partito e conferma il forte rinnovamento della classe dirigente della nuova forza politica. Questi i numeri che danno il senso positivo del nostro impegno per la costruzione di una forza politica nuova alla quale affidare la modernizzazione del paese, che misurano la voglia e la capacità di reazione alla debolezza del sistema politico attuale, che danno una dimensione importante alla risposta al populismo dilagante del grillismo e dell'antipolitica, che segnano la strada virtuosa per dare una speranza alla politica. E' questo il senso dell'impegno che anche le forze politiche impegnate a Molfetta nel processo di costituzione del Partito Democratico intendono affermare, facendo appello a tutti coloro i quali credono nella necessità di rigenerare la classe politica a contribuire attivamente perchè questo Partito nuovo sappia mantenere la promessa di rinnovamento. E' il momento di abbandonare gli scetticismi e di sollecitare tutte le energie già impegnate unitariamente nel processo di costituzione del Partito Democratico a dare il massimo contributo per vincere la difficile sfida del cambiamento». Il coordinamento di D.S. e La Margherita
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet