Recupero Password
Aneb Molfetta, la prof.ssa Isa Nuovo parla di Isabella Morra. Storia di una donna e della sua poesia Poetessa rinascimentale, Isabella Morra ebbe una vicenda biografica drammatica. Dalla solitudine nel castello di Favale all'unico sollievo della poesia e della cultura. Una figura unica nel panorama letterario italiano
08 maggio 2008

MOLFETTA - Procede spedita l'attività culturale dell'ANEB, l'Associazione Nazionale Educatori Benemeriti presieduta da Anna La Candia. Questa sera, presso il Centro Sociale Don Tonino Bello si terrà una conferenza su Isabella Morra, poetessa cinquecentesca, dalla triste vicenda biografica. A partire dalle 18.30 Isabella Nuovo, esperta di letteratura rinascimentale, nonché docente presso l'Università degli Studi di Bari, terrà un convegno su questa peculiare figura della letteratura italiana. Isabella Morra nacque e visse a Favale (odierna Valsinni), piccolo paese lucano, ed ebbe un'esistenza solitaria e triste, nel castello paterno affacciato sul mare (foto), vittima dei pregiudizi e delle limitazioni imposte dalla famiglia. Partiti il padre e il fratello per ragioni di ordine politico e militare, Isabella fu tormentata dal resto della famiglia, bigotta e culturalmente arretrata. L'unica consolazione provenne dai suoi versi, privi di un'inclinazione sentimentale ma che, sulla scorta del pertrarchismo allora estremamente diffuso, facevano riferimento alle angosce esistenziali della giovane donna, pur filtrate dal mistero poetico. Della vita della poetessa lucana si conosce l'unica, autentica relazione affettiva, quella maturata per corrispondenza con il trovatore spagnolo Diego Sandoval de Castro. si conoscono le Rime, si conosce la tragica fine. I fratelli, venuti a conoscenza del rapporto epistolare con Sandoval de Castro, uccisero Isabella a soli 26 anni. Col passare dei secoli la poetessa nativa di Favale ha riscosso miglior fortuna, venendo progressivamente alla luce nella sua dimensione poetica. La sua produzione letteraria è stata analizzata a fondo da Benedetto Croce, ed oggi è studiata a fondo da numerosi critici letterari, di cui Isabella Nuovo è importante esponente. La conferenza su Isabella Morra avrà un seguito nella visita al parco letterario di Valsinni dove, tra musiche di menestrelli, rivisitazione di luoghi della sua vita e recitazione delle sue poesie, i partecipanti godranno di una giornata speciale, quasi fuori dal tempo e dallo spazio. Un viaggio nel passato, alla scoperta di una una dimensione inedita, un'esperienza affascinante capace di proiettare pensieri, riflessioni e sensazioni in un'epoca diversa, in una vita diversa. Una vita densa di emozioni, in un territorio dominato dalle asperità montane e dal sussurro del mare. La visita si terrà venerdì 23 maggio, per informazioni e prenotazioni rivolgersi a Giuseppina Logoluso (tel. 0803344936, cell. 3406449205) entro il 10 maggio.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet