Recupero Password
A Bitonto domani congresso associazioni guide turistiche di Puglia
14 dicembre 2002

BITONTO – 14.12.2002 La storia nascosta, dietro l'angolo di casa, per un appuntamento aperto a tutti e organizzato dalle guide turistiche di Puglia. Il loro congresso in città, nella chiesa di San Leucio Vecchio (XIV secolo) per un incontro formativo non solo per addetti ai lavori, ma per chiunque abbia a cuore le bellezze della nostra regione. In mattinata (raduno alle 9 di domenica in piazza Cattedrale) la relazione dal titolo "Significati del bestiario medioevale nelle cattedrali di Puglia" a cura del prof. Felice Moretti, storico del posto, e nel pomeriggio (raduno alle 15 dinanzi alla Torre angioina) visita completa del centro storico, dalla Cattedrale (nella foto) alla sua cripta e alla chiesa paleocristiana (è una vera chicca per gli appassionati), ai palazzi storici della città per poi chiudere con le mura e un frantoio tipico. Pugliesità a piene mani, per il primo di una serie di appuntamenti tematici promossi in tutta la regione dall'Agtrp, Associazione guide turistiche regione Puglia e questa volta in collaborazione con l'associazione Borgo antico di Bitonto (presidente è Roberto Colangiuli). Ma la conferenza è anche l'occasione per parlare di alcune questioni spinose e purtroppo insolute: la mancanza di un albo regionale delle guide, il precariato in tale settore e che penalizza la categoria, ma anche l'occasione per parlare degli ostacoli che trova la realizzazione del Parco regionale della Terra delle gravine dell'arco Ionico. Un progetto osteggiato da alcuni sindaci e che invece potrebbe essere occasione per valorizzare un'importante zona del tarantino. Parla di questo Piero Dicanio, della sezione di Ginosa di Legambiente. La problematica è cara anche all'Agtrp, in quanto la perimetrazione definitiva del Parco porterebbe nuovi posti di lavoro anche per le guide turistiche pugliese. "La nostra associazione è nata per tutelare e valorizzare la categoria, ma ha anche lo scopo di divulgare e valorizzare le bellezze del nostro territorio - spiega Dino Rotolo, presidente dell'Agtrp -. Gli altri appuntamenti riguarderanno i temi del carsismo pugliese e ad Egnazia parleremo di mosaici di età classica e così via nel corso dell'anno. Abbiamo intenzione di portare all'attenzione del grande pubblico, la bellezza dei monumenti della nostra terra, quelli che sono dietro l'angolo di casa, e meno visitati rispetto ai centri già noti al grande turismo di massa che non hanno bisogno di nessuna presentazione". L'associazione è nata tre anni fa per iniziativa di un gruppo di guide turistiche desiderose di dare una nuova identità alla categoria purtroppo in Puglia non ancora riconosciuta da una Legge regionale sulla professione turistica. "Al disegno di Legge varato durante l'assessorato regionale al Turismo di Luciano Sardelli e a quello di recente messo a punto dal governatore Raffaele Fitto - spiega ancora Rotolo - stiamo partecipando attivamente con la presentazione di emendamenti". L'appuntamento di Bitonto si traduce in un'occasione per parlare dei problemi della categoria e per approfondire i monumenti locali, la cattedrale in particolare, con le sue sfingi, sculture romaniche, lo splendido paliotto litico con la famiglia federiciana e il grifone a mosaico (splendido) scoperto da pochi anni.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet