Recupero Password
A Bari nasce “Binario Rosa” per le vittime delle violenze fisiche e psichiche
16 marzo 2012

BARI - Nasce presso il Comune di Bari “Binario Rosa”, una sfida di civiltà per la comunità cittadina di Bari.
Il progetto prevede l’istituzione all’interno del Pronto Soccorso del Policlinico di Bari (foto) di un nuovo codice di Triage (codice rosa) che sarà assegnato a tutte le vittime di qualsiasi violenza fisica e psichica che ivi si rivolgeranno.
La vittima in un percorso dedicato e protetto sarà presa in carico da una Task-Force composta da operatori sanitari e  Forze dell’Ordine che, insieme, la assisteranno, ascolteranno e proteggeranno, attraverso l’ applicazione di protocolli condivisi che permetteranno oltre l’assistenza sanitaria necessaria, il prelievo di campioni utili allo svolgimento dell’indagini,  nonché la  raccolta immediata della denuncia e delle dichiarazioni della vittima, grazie ad un corretto approccio comunicativo. A quel punto sarà previsto l’ avvio a percorsi di ascolto protetto sul territorio, attraverso l’associazione CRISI o addirittura, ove necessario, di protezione reale e fisica della vittima attraverso l’intervento  della magistratura.
Il progetto nasce dalla proposta del Dott. Nicola Buonvino e dell’avv. Gabriella Eletti che incontra la grande sensibilità umana e sociale dell’ Assessore al Welfare del Comune.. di Bari L. Abbaticchio, sempre in prima linea nel miglioramento della qualità della vita nella nostra città e la disponibilità dell’ANM, nella figura del Dott. Marco Guida, GUP presso il Tribunale di Bari,  da tempo attento ad iniziative sociali e di interesse investigativo come in questo caso.
Il Direttore Generale del Policlinico il Dott. V. Dattoli, accettando questa grande sfida, permette di avviare, al termine di un iter propedeutico e strutturale, all’interno del  Pronto Soccorso della Sua Azienda, i primi passi del percorso sperimentale “Binario Rosa”,.
Questo ambizioso progetto prevederà una iniziale e fondamentale fase di formazione di tutti gli operatori coinvolti, con sempre precipua attenzione alla tutela della salute psichica e fisica della vittima.
Dopo questo primo step sarà possibile avviare un protocollo operativo che comprenderà anche l’istituzione di un osservatorio che permetta il monitoraggio del fenomeno e un adattamento in itinere del progetto.
Prima di Bari, Grosseto ha realizzato con successo l’applicazione di un codice rosa alle vittime di violenza e con la regione Toscana si è già avviato l’inizio di una collaborazione su scala nazionale.
L’opportunità  è preziosa sia per fornire  aiuto ad una fascia di popolazione troppo spesso lasciata sola e sia per realizzare una concreta applicazione di una governance integrata tra istituzioni per il raggiungimento di una comune mission: il bene sociale.

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet