Recupero Password
A Bari "Nanomec 06", convegno sulle nanotecnologie al Politecnico Segnalato dalla rivista "Nature" come uno dei maggiori eventi del settore
20 novembre 2006

BARI - A metà strada tra l'atomo e la molecola. In questo intervallo di scala si colloca la dimensione del "nano" che interessa processi di alta tecnologia basati su microparticelle ed applicati a settori di sempre più vasto interesse scientifico ed economico. Settori che vedono la Puglia in prima linea per la presenza a Bari di uno dei tre Politecnici italiani in cui è attivo un attrezzato laboratorio di ottica avanzata per le applicazioni nella Meccanica nel Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Gestionale, di un Dipartimento Interateneo di Fisica sempre a Bari e di un laboratorio di eccellenza internazionale come il Nanotechnology National Laboratory (NNL) a Lecce. Per avere un'idea concreta di quale sia la dimensione del "nanomondo", basta un solo, semplice dato: lo spessore di un capello equivale a circa 80.000 nanometri (un nanometro misura infatti un milionesimo di millimetro)! Per lo più sconosciute fino a pochi anni fa, le nanoscienze e le nanotecnologie (N&N) sono alla base di una gran numero di applicazioni che riguardano sempre più da vicino la biologia, la chimica, la fisica, l'ingegneria, la medicina etc. Rappresentano quindi una sfida di valore strategico non solo per il mondo scientifico ma anche per quello economico e industriale: nel nanomondo potrebbe risiedere infatti la soluzione di problemi che vanno da nuove terapie del cancro a nuove generazioni di processori. Non è un caso, infatti, che alle N&N dedichi massima attenzione il settimo Programma Quadro (2007-2013) dell'Unione Europea. Annunciato dalla famosa rivista "Nature" e inserita tra i più importanti eventi dell'anno in questo settore, approda a Bari "NANOMEC06". Il Simposio, organizzato dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Gestionale del Politecnico di Bari in collaborazione con il Dipartimento di Fisica e Chimica della Southeastern Louisiana University ed il Dipartimento di Ingegneria Meccanica, dei Materiali ed Aerospaziale dell'Illinois Institute of Technology, è in corso (e si concluderà giovedì 23) nell'aula magna “Attilio Alto” del Politecnico barese con la partecipazione dei maggiori esperti del mondo, provenienti da USA, Russia, Giappone, Cina, Gran Bretagna, Francia, Germania, e naturalmente Italia. Tra gli eminenti ricercatori (in rigoroso ordine alfabetico): Barat Bushan, Yannick Champion, Roberto Cingolani, Aklesh Lakhtakia, Wing Kam Liu, Cesar Sciammarella, Akira Tonomura, etc. "Il nostro scopo è quello di far luce sulla fisica che sta alla base dei fenomeni del nanomondo: un mondo in cui talvolta sembrano non valere le regole della meccanica quantistica. Questa scala di fenomeni è caratterizzata, infatti, da una condizione di non-equilibrio su cui c'è ancora molto da capire", spiega il chairman del convegno, Carmine Pappalettere, ordinario di Progettazione Meccanica e Costruzione di Macchine presso il Politecnico di Bari. "Ritengo", continua il Prof. Pappalettere, “che il simposio NANOMEC06 sia una occasione irripetibile per la realtà pugliese così attivamente impegnata nell'area N&N di confrontarsi ad altissimo livello con eminenti ricercatori provenienti da tutto il mondo. Da tale confronto possono senz'altro scaturire importanti collaborazioni che avrebbero notevoli ricadute sullo sviluppo del Distretto Nano nella nostra regione sia in termini di competenze scientifiche sia in termini economici”.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet