Recupero Password
VOLLEY FEMMINILE - L'Azzurra non sogna più La B2 è realta'
19 aprile 2008

MOLFETTA - Risvegliarsi all'indomani di una grande cavalcata che ha portato l'Azzurra a vincere il campionato con ben tre giornate di anticipo, e ripensare alla gioia, agli abbracci ai caroselli, mette ancora i brividi! La gioia più grande è stato un gruppo di ragazze molfettesi e non che si commuovevano per qualcosa che avevano conquistato; in quelle lacrime c'era la gioia di chi ha sudato in palestra si è sacrificata è caduta si è rialzata, in quelle lacrime c'era la grande soddisfazione per una società giovane che ha saputo ridare entusiasmo, notorietà al volley femminile dopo 10 lunghissimi anni di anonimato, in quelle lacrime c'era il cuore pulsante degli sportivi molfettesi che partita dopo partita sono tornati a riempire degnamente le gradinate del PalaPoli. “In tanti anni di sport, afferma Vincenzo Giancaspro, ho vissuto tante emozioni, la promozione dalla B2 alla B1 da giocatore, e quella dalla B1 alla A2 da dirigente con i maschietti, ma nessuna di queste è stata uguale all'emozione che ho provato con queste ragazze! La loro gioia, era così genuina così sincera da essere coinvolgente per tutti! Non sono delle professioniste pagate per giocare ma semplici ragazze che si dilettano con il volley sacrificando la loro vita privata. Alcune di loro sono state costrette a fare 180 Km al giorno pur di venire ad allenarsi con pioggia, vento, strade allagate, ritorno a casa sempre dopo la mezzanotte; se non sono encomiabili questi sacrifici allora significa che io dopo 20 anni di sport…non ci ho capito nulla! La gioia in questo momento e la soddisfazione, sono troppo grandi per rispondere a qualche “paperella” che sugli spalti si è lasciata andare a qualche commento non troppo bello, ma la gente sa distinguere una mela buona da una marcia, a loro ci penseremo nei tempi e nei modi giusti, per ora la risposta più importante l'abbiamo data in campo e fuori dove ormai l'Azzurra è la realtà della pallavolo femminile molfettese.” Non si può non chiedere al massimo esponente del sodalizio molfettese quale è stato il momento che ha dato la svolta al campionato dell'Azzurra. “Ho ben impresso un momento della nostra stagione, che secondo me è stato topico per il raggiungimento del risultato e risale ai primi giorni di dicembre. Un brutto episodio, già perdonato e dimenticato, ha fatto si che arrivasse a Molfetta Virginia Vuovolo, e la irriverente vittoria del Ruvo a Molfetta che ha impiantato in ogni ragazza, allenatore e dirigente quella cattiveria e quella voglia di smentire tutti e di prendersi al momento giusta la gratificante rivincita. Qui, con quella reazione d'orgoglio l'Azzurra ha cominciato a costruire il suo capolavoro.” Dopo questo magnifico risultato, chiaro è che già comincia a trapelare qualche domanda sul futuro di questa squadra e di questa squadra e società. “ Sinceramente è troppo bello viverci il presente per pensare al futuro; comunque per il momento abbiamo un campionato da onorare e lo faremo fino all'ultima giornata. Abbiamo incontri importanti che ci vedono arbitri sia in zona play out che in zona play off, pertanto da società seria quale ci riteniamo il nostro impegno sarà costante fino alla fine anche per non macchiare quanto di buono abbiamo fatto fino a questo momento. Poi penseremo al futuro. Abbiamo le idee molto chiare, ne abbiamo parlato con Annagrazia Matera e l'intenzione è di ripartire da questo gruppo; tutte le atlete che avranno il piacere di continuare con noi l'avventura in B2 ci renderanno felici ed orgogliosi, è chiaro che puntelleremo la squadra con almeno due rinforzi di categoria in ruoli che noi riteniamo fondamentali. Abbiamo qualche nome segnato sulla nostra agenda e qualcuno di questi potrebbe provenire anche da qualche giovane atleta che si è ben messa in evidenza in serie C, la nostra campagna di rafforzamento non sarà fastosa e dispendiosa, ma al contrario concreta e programmata per costruire sempre per il futuro con la gente quanto più indigena possibile. Per il resto spero che la nostra programmazione sia aiutata anche da una maggiore disponibilità delle strutture sportive perché vi assicuro che allenarsi ogni sera dalle 21.00 alle 23.00 è stato massacrante. Agli sportivi molfettesi posso solo promettere che non è finita qui! Abbiamo diverse iniziative in cantiere e presto le renderemo pubbliche. Il futuro parte da quelle bimbe con i colori dell'Azzurra che festeggiavano in campo con la prima squadra…mi sembra, parlo di squadre di volley, che prima d'ora mai nessuno aveva coinvolto così attivamente tutti i tesserati della società sportiva.” L'Azzurra sarà impegnata sabato alle ore 18.30 a Barletta contro la Cardo Barletta attualmente invischiata nella zona play out.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet