Recupero Password
Una Virtus sorprendente Basket
15 maggio 2007

Cosa aspettarsi da questa Virtus? Dopo la conquista del terzo posto i molfettesi hanno atteso l'ultimo turno del campionato di basket per conoscere l'avversaria nei quarti di finale play-off di B2. Atteso il Bernalda, però sconfitto, ecco che arriva il Corato. I precedenti erano tutt'altro che rosei, Teofilo e compagni hanno invertito la rotta vendicando ciò che era successo anni addietro. Dopo la prima gara persa senza demeriti, anzi si sono avuti segnali positivi dai giocatori decisi a pareggiare la serie; nei due turni al PalaPoli si sono subito invertiti i giochi. La Virtus col vantaggio del fattore campo è riuscita anche a zittire la tifoseria avversaria, togliendo il fiato ad Onetto e soci meritando pienamente di passare il turno. Le gare, combattute per tutti i 40 minuti, hanno rispecchiato la superiorità psicofisica dei molfettesi, finalmente nella forma migliore, che spinti dall'incitamento del pubblico, mai così numeroso a un PalaPoli diventato ormai piccolo per i sostenitori molfettesi. Un plauso va alla tifoseria organizzata della Virtus Molfetta che nelle due gare interne ha dato il massimo per sostenere la squadra. Criticati a lungo perché poco “rumorosi”, è riuscita a sorprendere tutti. La Virtus ha affrontato il Potenza contro il quale durante la regular season ha sempre perso, ma questo non è un segnale negativo, anzi servirà da ulteriore stimolo a far bene continuando a giocare come si è fatto dall'inizio dei play-off. Poi anche in caso di risultato negativo non si avranno rimorsi perché vorrà dire che per quest'anno si sarà fatto già il massimo. In un girone piuttosto equilibrato durante tutta la regular season forse Ruvo e Potenza sono le uniche un gradino in su rispetto alle altre. La prima dovrà affrontare Ostuni in semifinale, un'avversaria non certo agevole che prevedibilmente ai play-off sta facendo la sua parte e non lascerà campo aperto come forse è stato per Catanzaro ai quarti. Le sorprese nel girone della Virtus non sono mai mancate, ci aspettiamo un finale inedito e sempre più avvincente rispettando i valori dello sport. Cosa chiedere di più a questi ragazzi che stanno dando il massimo per la maglia della nostra città? Ovviamente nessuno dice cosa ci si aspetta, ma quanto fatto finora è davvero tanto. Dalla Virtus ci aspettiamo sempre il meglio, ma senza fare il passo più lungo della gamba. La società può ritenersi appagata per gli sforzi fatti fino ad oggi e può già pensare a come organizzare la nuova annata. Dove?
Autore: Leonardo de Sanctis
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet