Recupero Password
Torre Calderina: scoppia la polemica tra il WWF di Bisceglie ed il sindaco Azzollini L'associazione ambientalista scrive al primo cittadino: “Non strumentalizzateci per prendere decisioni che non condividiamo”.
21 maggio 2007

MOLFETTA - E' polemica tra la sezione biscegliese del WWF e l'amministrazione comunale di Molfetta. Come si ricorderà, nelle scorse settimane la giunta comunale ha approvato un provvedimento con il quale chiede alla Provincia di eliminare ogni vincolo sull'Oasi Faunistica Torre Calderina (nella foto), citando, al fine di suffragare questa istanza, un parere reso dall'associazione ambientalista della vicina Bisceglie (sull'argomento un ampio servizio nel numero di Quindici in edicola). Oggi, però, i rappresentanti del WWF chiariscono la loro posizione e, con una lettera inviata al sindaco, prendono le distanze dalla decisione dell'amministrazione. Di seguito il comunicato stampa inviato alle testate giornalistiche. Lettera di protesta al Sindaco di Molfetta. “Che il WWF di Bisceglie si sia adoperato in questi anni per la salvaguardia dell'Oasi di protezione “Torre Calderina” è testimoniato da ricorsi, documenti, manifestazioni e denunce. Ma mai ci saremmo aspettati che qualcuno sfruttasse una nostra istanza per chiedere la soppressione dell'area faunistica. Una situazione decisamente inaccettabile per la nostra associazione ambientalista che spera addirittura nell'istituzione dell'Area Naturale Protetta. Il fatto Il 9 marzo di quest'anno il Comune di Molfetta, con Delibera di Giunta Comunale n. 60, delibera (all'unanimità dei voti favorevoli, resi per alzata di mano) di ”inoltrare alla Provincia di Bari richiesta di esclusione dell'intera area del Comune di Molfetta ricadente nell'Oasi di Protezione 'Torre Calderina' dal Piano Faunistico Venatorio Provinciale (PFV), ivi comprese le aree della Zona Industriale ASI”. Nella premessa della suddetta Delibera si afferma che “persino il WWF Gruppo di Bisceglie, nella richiesta del 5 febbraio 2007 di riconferma delle aree di quel Comune nel Piano, ammette che – oltre alla zona industriale ASI – 'per ampie porzioni ricadenti nel territorio del Comune di Molfetta non è più necessario mantenere il vincolo avi-faunistico, per cui si ritiene necessario rivedere la perimetrazione dell'Oasi di Protezione ' Torre Calderina' attraverso la riduzione della sua estensione”. La posizione del WWF di Bisceglie In realtà la nostra istanza citata nella Delibera indirizzata agli amministratori provinciali, regionali e solo per conoscenza al Sindaco di Molfetta, chiarisce ed argomenta con motivazioni ampiamente supportate da comprovata documentazione, che in territorio di Molfetta non sussistono attualmente i presupposti per la “esclusione dell'intera area del Comune di Molfetta ricadente nell'Oasi di Protezione Torre Calderina dal Piano Faunistico Venatorio Provinciale”. Per la precisione si deve escludere dal nuovo P.F.V. Provinciale la porzione di territorio ricadente nella zona ASI di Molfetta, ma per quanto disposto dall'art. 10, comma 5, della legge regionale n. 27 del 1998 non si può escludere da detto P.F.V. Provinciale la porzione individuata dal D.P.R.G. N° 1061/85 che coincide con l'area tracciata dal Decreto Ministeriale del 1/8/1985 (meglio conosciuto come Decreto Galassino). Nella nostra istanza chiediamo, infatti, la riconferma ed inserimento nel Piano Faunistico Venatorio provinciale e regionale, relativo al quinquennio 2004/2009, dell'Oasi di Protezione “Torre Caldenno” (ovvero Torre Calderina) – Agro di Bisceglie e Molfetta - per un'estensione complessiva di 540 ha. Tale dato deriva dalla sommatoria di 350 ha (ossia tutta la estensione originaria del 1985, antecedente al primo piano faunistico, per la quale la riconferma è ATTO DOVUTO) più 190 ha, relativa alla quota aggiunta successivamente, in ampliamento a quella del 1985, escludendovi la Zona Artigianale del Comune di Bisceglie, la Zona ASI del Comune di Molfetta e le zone per le quali non si ritiene più necessario il vincolo avi-faunistico. D'altro canto il WWF ha allegato alla sua istanza una dettagliata relazione botanico-faunistica a supporto delle sue tesi, ove è giustificata, con riferimenti bibliografici, la notevole importanza dell'Oasi Torre Calderina sotto il profilo avifaunistico ed ambientale. La lettera Appreso della delibera di Giunta del Comune di Molfetta, con una lettera indirizzata al Sindaco di Molfetta, sen. Azzollini, il WWF di Bisceglie ha espresso vibrata protesta. Nella nostra missiva abbiamo rimarcato che l'utilizzo di una nostra frase a sostegno della Delibera che chiede la soppressione dell'Oasi è quantomeno opinabile, atteso che le nostre intenzioni sono opposte. La nostra posizione espressa al Sindaco è esplicita: non coinvolgeteci in decisioni o deliberazioni, a noi estranee e di cui non condividiamo i contenuti, relative agli indirizzi sul P.F.V.
Autore:  
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""



Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet