Recupero Password
SPECIALE ELEZIONI REGIONALI – Mauro Magarelli: troppe facce vecchie nel Pdl, ecco perché l'astensionismo
29 marzo 2010

MOLFETTAMauro Magarelli (foto) assessore al Comune di Molfetta nella giunta di centrodestra di Antonio Azzollini ha sperato fino all’ultimo momento che il risultato elettorale alle regionali fosse positivo per Rocco Palese.

Pensava ad un testa a testa, ma si è consolato col risultato del Pdl, che si è confermato il primo partito a Molfetta, nonostante l’astensionismo che ha fatto della città quella col più alto numero di disaffezioni della Provincia.
Soddisfazione di Magarelli anche per l’affermazione di Domi Lanzillotta che ha avuto 545 voti.
Ma sono stati sottratti a Camporeale? Questa candidatura non è stata in contrapposizione a quella di Antonio Camporeale sostenuto dal sen. Azzollini?
Assolutamente no, dice Magarelli. Lanzillotta è un vecchio amico, abbiamo militato insieme nel Msi e l’idea di creare questa corrente all’interno del Pdl non vuol dire contrapposizione con Azzollini, ma favorire il rinnovamento del partito: la gente vuole nuove figure e credo che il forte astensionismo sia stato un segnale in tale senso”.
Anche i 530 voti a Massimo Cassano hanno rappresentato un’altra spina nel fianco per Azzollini, che ha ingoiato amaro: “lui ha cominciato molto prima di noi la campagna elettorale” ha affermato il sindaco.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""

Caro Mauro finalmente qualcuno ha avuto il coraggio di sfidare il grande capo molfettese. A prescindere da Rocco Palese che poverino si è visto candidato da quel perdente di Fitto (che ora deve essere cacciato a pedate), ciò che sorprende è la situazione negativa in cui versa la città. Fatti un giro tra i tuoi elettori e non. Si va degradando anche la zona di levante che di solito era la zona meno turbolenta di Molfetta. Rapine ogni giorno.... Micro-criminalità in aumento.... lungomare che sembra un grande garage a cielo aperto (non ci sarebbe una pista ciclabile dove ci sono le macchine parcheggiate?)con compiacimento di chi dovrebbe "vigilare".... bancarelle di frutta e verdura a go go che sembra di stare in India.... IL PORTO FERMO............... La gente comincia a stufarsi, comincia a chiedersi perche dovrebbe starci la destra a governare se non riesce neanche a far togliere quelle macchine dal lungomare o a far togliere due bancarelle dalle strade? QUALCHE ANNO FA SI PARLAVA DI CANDIDARE UNA PERSONA NUOVA ALLA POLTRONA DI SINDACO! SI DICEVA CHE ERA ORA CHE ALLEANZA NAZIONALE FACESE LA SUA PARTE! SI DICEVA CHE ERA ORA DI IMPORRE UN CANDIDATO DI PROVENIENZA NON INCERTA, CHE AVESSE NEL SUO DNA L'AMORE PER LA CITTA', IL SACRIFICARE IL PROPRIO PER IL BENE DEL COMUNE..... Hai fatto il super assessore con Tommaso Minervini, salvando la faccia di un trasformista che poco ha fatto per la nostra Molfetta. E in questi anni la stessa cosa. Come spiegare agli elettori che tutto v bene? Si è ancora in tempo per rimediare..... MAURO SCENDI FINALMENTE IN CAMPO.... FAI LA TUA PARTE E CANDIDATI A SINDACO DI QUESTA BELLA CITTA' E GIURO CHE PRENDO UN MESE DI ASPETTATIVA E VENGO A SOSTENERTI A SPADA TRATTA!!!!! VIA AZZOLLINI DA MOLFETTA


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet