Recupero Password
Si consuma la rottura in An a Molfetta: Gadaleta si dichiara indipendente e gli assessori Magarelli e Brattoli con numerosi iscritti lasciano il partito
17 settembre 2007

MOLFETTA - Come avevamo previsto (Quindici è riuscito ad avere in anticipo la notizia) i dissidenti di An a Molfetta non hanno accettato il diktat della segreteria provinciale e del consigliere regionale Tommy Attanasio e dell'on. Francesco Amoruso che hanno accolto a braccia aperte Pino Amato e hanno mantenuto ferme le loro posizione, decidendo di prendere le distanze dal partito. Al termine di una riunione la sofferta decisione: il consigliere comunale Sebastiano Gadaleta ha deciso di dichiararsi indipendente dal partito e quindi lasciare, mentre è atteso un documento degli assessori Mauro Magarelli e Annamaria Brattoli, col quale dichiarano anch'essi la loro fuoruscita da Alleanza nazionale. Si apre una grave crisi del partito che, in pratica, è stato "svuotato" dei suoi iscritti, in cambio dei "famosi" mille voti di Pino Amato. Sicuramente questa situazione avrà ripercussioni all'interno della maggioranza di centrodestra e il sindaco Antonio Azzollini da domani avrà una gatta in più da pelare. Ecco la dichiarazione di Sebastiano Gadaleta (che si firma "ex consigliere di An"), pervenutaci successivamente in tarda serata, con cui conferma la sua decisione: “A seguito dell'entrata in Alleanza Nazionale del consigliere Giuseppe Amato, in coerenza con quanto dichiarato fino ad ora, annuncio, con immenso dispiacere, l'immediato abbandono di Alleanza Nazionale. Ritengo gravissima la decisione politica presa dai vertici di AN che, incuranti della contrarietà della intera base militante, hanno deliberato l'ingresso di una nuova forza politica in Alleanza Nazionale spingendo de facto fuori dal partito tutti coloro che si sono opposti. Rispetto la scelta di Attanasio ma non la comprendo né la posso accettare supino convinto che non farà che male ad Alleanza Nazionale. Neanche la storia più o meno recente, caratterizzata da liti e divisioni, ha consigliato una linea più saggia e prudente in certe questioni. Mi sfugge la ratio di questa manovra politica che non porterà neanche un minimo incremento elettorale, anche in virtù di una probabile emorragia di voti interna. Sono convinto, oltretutto, che Alleanza nazionale perderà simpatia, credibilità e consensi per l'opera di un segretario locale incurante della base del partito. Chi mi conosce sa quanto amo questo partito e quanto dolore mi provoca fare certe dichiarazioni, ma la mia coscienza mi impone di non indietreggiare innanzi a certi eventi e di dire no a un modo di fare politica lontano da quello che ho appreso proprio in Alleanza Nazionale. A giorni invierò una nota ai vertici di An di Terra di Bari in cui chiarirò la mia posizione. Ho già comunicato al Sindaco Sen. Avv. Antonio Azzollini la mia decisione di abbandonare, naturalmente, anche il gruppo consigliare di Alleanza Nazionale e dichiararmi indipendente nel prossimo Consiglio Comunale, ribadendo la mia assoluta fedeltà al centrodestra e alla Giunta Azzollini”.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""




mesi fa commentavo alcune notizie, proprio in questa sede (e meno male che esiste!), notizie che parlavano di AN. ricordavo come le scelte anche quando esclusivamente locali vengano decise sempre a bisceglie, da sempre titolare delle ius primae noctis su tutti gli aderenti molfettesi. si tratta di brava gente e soprattutto di gente che da decenni crede in ciò che fa e che dice: pappagallo, tatulli, magarelli, i ragazzi di azione giovani. un esempio di coerenza politica è stato il loro abbandono, l'aver scaricato i feudatari biscegliesi. benissimo!!! è stato un evento che costituisce una conferma della bontà politica dei giovani, di qualunque schieramento siano parte integrante. il consigliere gadaleta merita il rispetto umano e politico di chiunque ed è al tempo stesso una iniezione di fiducia per chi il ricambio generazionale è pronto ad affrontarlo... la politica è fatta di numeri, dice l'assessore brattoli... è vero, ma è fatta anche di cuore, idee, passione che, almeno finora, siete riusciti a dimostrare. bene! non si dimenticano 50 anni di storia di un partito per 1.000 voti... AVETE FATTO BENISSIMO...lasciate il partito nelle mani di DJ dell'ultima ora...ma regalate loro un vocabolario, un corso di grammatica ed un libro di storia! costruire una nuova destra è possibile. tanto con le prossime politiche comincerà la scomparsa del partito. andate avanti con progetti di destra! cari biscegliese e baresi, quanto a voi...buon lavoro! ma credo che sarà dura, soprattutto innanzi all'opinione pubblica (che è il contenitore dal quale estraete le schede con i vostri nomi ogni 4 e 5 anni)...



Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet