Recupero Password
REGIONANDO - Conferenza permanente per programmazione economica, territoriale e sociale L'Ufficio di presidenza adotta all'unanimità la proposta di legge istitutiva
08 giugno 2006

BARI - Dopo l'approvazione della proposta di legge per il Consiglio delle autonomie locali (il cui iter di attuazione è a buon punto in commissione), l'Ufficio di presidenza, composto dal presidente Pepe, dai vicepresidenti Mineo e Tarquinio, dai consiglieri segretari Attanasio e Bonasora, sentito l'assessore alla Programmazione, Francesco Saponaro, ha adottato all'unanimità la proposta per l'istituzione della Conferenza permanente per la programmazione economica, territoriale e sociale. Si tratta di un organismo, previsto dallo statuto, per definire un più stretto e organico rapporto tra il Consiglio regionale della Puglia e il mondo economico, sociale e scientifico della regione. La proposta di legge, inviata in commissione, recepisce i punti fondamentali stabiliti dall'art. 46 dello statuto regionale. La finalità: la Conferenza formula proposte (con studi e indagini) ed esprime pareri sui documenti generali di programmazione economica, sulla legge finanziaria regionale, sui programmi della Regione. La composizione: la Conferenza è composta da 40 componenti in rappresentanza delle autonomie funzionali, delle formazioni sociali (sindacati, imprenditori, lavoratori autonomi, artigiani,cooperative, liberi professionisti), del terzo settore, delle università pugliesi, dell'Unioncamere, dell'Abi, della commissione regionale delle pari opportunità, dell'agenzia del lavoro. A questi si aggiungono tre esperti, qualificati esponenti della cultura economica, sociale e giuridica, nominati dalla giunta, dal Consiglio regionale e dal Consiglio delle Autonomie locali. Il presidente è nominato con decreto del presidente del Consiglio regionale, i due vicepresidenti sono eletti dalla Conferenza. Il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Pietro Pepe, afferma che con “l'adozione da parte dell'ufficio di presidenza di questa proposta di legge si compie un altro passo in avanti per attuare le novità stabilite con lo statuto regionale. Con l'istituzione del Consiglio delle autonomie locali sono queste ultime ad assumere un ruolo fondamentale di compartecipazione delle decisioni che ricadono sul territorio. Con la stessa logica, con la nascita della Conferenza regionale permanente per la programmazione economica, territoriale e sociale, è il variegato mondo della società civile e produttiva ad assurgere, in piena autonomia, alla funzione di collaborazione costruttiva con l'Assemblea legislativa nella definizione di piani e programmi di sviluppo”. Il presidente Pepe aggiunge che “così si attua concretamente una reale concertazione e partecipazione che restano valori indispensabili per costruire una rete di collaborazione tra Regione e società. Adesso la proposta passa in commissione e mi auguro che l'intero Consiglio, con gli indispensabili suggerimenti, partecipi alla formulazione di una proposta di grande rilevanza sociale ed economica”.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet