Recupero Password
“Quattro volte sì alla vita”, domani e sabato iniziative a favore del Sì al referendum
26 maggio 2005

MOLFETTA – 26.5.2005 Nuova iniziativa a Molfetta del “Comitato per il Sì ai referendum” per la parziale abrogazione della Legge 40, in materia di procreazione assistita Sabato 28 maggio, alle ore 19, a Corso Umberto, altezza Liceo Classico “Quattro volte sì alla vita” incontro - dibattito per informare la cittadinanza dell'appuntamento elettorale del 12 e 13 giugno e spiegare perché è necessario scegliere il sì per i quattro quesiti proposti. Vi prenderanno parte l'on. Titti de Simone, parlamentare di Rifondazione Comunista e membro della segreteria di Arcilesbica, l'on. Alba Sasso, deputato dei “Democratici di Sinistra”e il dott. Ernesto Tajani, primario del reparto di Ginecologia dell'Ospedale di Andria, coordinerà l'avv. Mino Salvemini, segretario cittadino dei “Democratici di Sinistra”. L'incontro si propone di fare chiarezza sull'obiettivo dei referendum, che non è la totale abrogazione della legge e quindi il ritorno ad una condizione di assenza di regole nel campo della procreazione medicalmente assistita, ma solo la soppressione di alcune parti, su cui non vi è concordanza nel sentire e che riguardano situazioni che possono e devono essere lasciate alla singola coscienza e non imposte per legge. Il primo quesito, abrogando quattro brevi commi, agli articoli 12, 13, 14, consentirebbe la ricerca scientifica sulle cellule staminali di origini embrionale, determinante per arrivare alla cura di malattie diffusissime come il Parkinson, il diabete, l'Alzeheimer, i tumori. Il secondo quesito, abrogando una serie di commi agli articoli 1, 4, 5, 6, 13 e 14, chiede l'eliminazione del limite dei tre embrioni e dell'obbligo di impianto contemporaneo, revoca il divieto di congelamento degli embrioni ed elimina infine la proibizione per la donna di revocare il consenso all'impianto. Il terzo, abrogando, tra gli altri, il primo comma del primo articolo, cancella le norma della legge che equipara i diritti del concepito a quelli dei genitori. Il quarto quesito, abrogando alcuni commi degli articoli 4, 9, 12, consente la “fecondazione eterologa”, permettendo a coppie non in condizioni di procreare per patologie o condizioni sanitarie incurabili, di avere un figlio. Il “Comitato per il Sì ai referendum” di Molfetta, con sede in Corso Dante 14, intende portare avanti la sua attività di informazione e combattere l'invito all'astensione. Ad esso aderiscono, oltre a privati cittadini: Arci “Cavallo di Troia”, Auser, Casa dei popoli, Cgil, Cobas Scuola, Comunisti italiani, Democratici di sinistra, Legambiente, Movimento Repubblicani europei, Movimento del Buon Governo, Nuovo Psi, le Passioni di sinistra, Pri, Rifondazione Comunista, Verdi, Sdi. Altra iniziativa, a cura della Casa dei Popoli, si terrà venerdì 27, alle ore 19.30 nella sede sociale (Via Ten. Ragno, 62) con un incontro sul tema: “Le ragioni dei 4”. Intervengono Livia Profeti, giornalista; Paola Zaza, avvocato; coordina: Nora Sasso, Ass. Casa dei Popoli. Durante la serata ci sarà la visione dell'intervista a Carlo Flamini, membro del comitato di Bioetica, a cura di Livia Profeti.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet