Recupero Password
Primarie, a Molfetta vince Prodi con il 71,2%
15 ottobre 2005

La vittoria di Prodi, era abbastanza scontata, le percentuali di affluenza al voto, molto meno. Questi i risultati finali delle primarie dell'Unione per la scelta del suo leader nazionale, a Molfetta hanno votato 2.261 elettori, 71,2% (1.607 preferenze) per Romano Prodi; 22,2% (501 voti) per Fausto Bertinotti; 2,4% (56 voti) per Antonio Di Pietro; 1,9% ( 43 voti) per Alfonso Pecoraro Scanio; 1,1% (26 voti) per Clemente Mastella; 0,5% (13 voti) per Simona Panzino e 0,5% (12 voti) per Ivan Scalfarotto. Volendo utilizzare l'unico raffronto possibile, si può ricordare che alle primarie per la scelta fra Vendola e Boccia quale candidato alla presidenza della Regione, nello scorso gennaio, votarono 1.819 molfettesi. Il risultato che ci si aspettava per quanto riguarda la distribuzione delle preferenze, inattesa invece, tastando gli umori della vigilia, la grande affluenza al voto. Tutti presi dal certosino e faticoso lavoro di costruzione della coalizione che punterà la prossima primavera a conquistare il governo della città, gli otto partiti dell'Unione - Democratici di Sinistra, Margherita, Verdi, Movimento Repubblicani Europei, Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Udeur, Sdi - sono giunti all'appuntamento del 16 ottobre piuttosto in affanno, poco organizzati e senza aver sufficientemente informato gli elettori di centrosinistra delle sedi e delle modalità di voto alle primarie. Basti pensare che non è stato affisso nemmeno un manifesto, per mancanza degli spazi sulle plance. Di qui il timore di una scarsa partecipazione e soprattutto di possibili ripercussioni sulle vicende locali. In poche parole, se le primarie nazionali fossero risultate un fallimento, con deserti i quattro seggi frettolosamente allestiti, difficilmente ci sarebbero state quelle per la scelta del candidato sindaco del centro sinistra. Invece, le schede fornite a Bari erano finite già in mattinata e anche il successivo rifornimento non è stato sufficiente, al punto che hanno dovuto essere fotocopiate. La grande risposta dei cittadini molfettesi, che hanno fatto pazientemente le loro code per votare, anche un paio di code, perché non sapevano di dover scegliere non uno dei quattro seggi a caso, ma quello cui era stata assegnata la propria sezione elettorale, ha dimostrato, al contrario, fiducia nelle primarie e voglia di partecipazione, oltre che probabilmente desiderio di protestare contro l'idea verticistica di politica espressa dalla destra. Ed a volte anche dalla sinistra. Così, appena a metà giornata Cosimo Altomare, segretario cittadino della “Margherita”, ha dichiarato a “Quindici”: “Ai molfettesi le primarie piacciono, vuol dire che le useremo anche per la scelta del candidato sindaco”. Affermazione quanto mai significativa, essendo Altomare non solo portavoce del partito più forte dello schieramento, ma anche uno dei papabili a concorrervi. Posizione condivisa pienamente anche da Mino Salvemini, segretario cittadino dei “Democratici di sinistra”, partito che fin dall'inizio ha spinto perché la scelta del candidato sindaco avvenisse tramite una consultazione della base e non attraverso i “tavoli” delle segreterie di partito, e da Gianni Porta, segretario della locale sezione di Rifondazione, il quale ha dichiarato: “Visto questo risultato, che conferma e amplifica quello delle regionali, ci pare che le primarie possono essere a Molfetta se non istituzionalizzate, comunque considerate un ineliminabile strumento di democrazia”. Se queste primarie dovevano tastare il polso della volontà di militanti e simpatizzanti del centrosinistra, che i molfettesi si preparino ad un bis, probabilmente il prossimo 20 novembre. Lella Salvemini lella.salvemini@quindici-molfetta.it
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet