Recupero Password
Posto nei playoff più vicino
15 marzo 2010

Negli occhi di tutti c’è la splendida vittoria contro i capolista dell’Eurotec Gela. Ma la mente è rivolta già ai prossimi impegni. Dopo la giornata di riposo la Pallavolo Molfetta disputerà il match che probabilmente vale una stagione. La squadra di Alessandro Lorenzoni affronterà il Turi in quello che, classifica alla mano, significherà posto ai playoff. Certo, tante partite mancheranno ancora alla fine dopo il derby pugliese. Ma quella gara ha un peso rilevante. Costituirebbe quasi una svolta, soprattutto dal punto di vista psicologico. Intanto psicologicamente è stata preziosa come nessun’altra la vittoria contro il Gela, soprattutto per come è arrivata: un 3-0 in trasferta in un modo che ha destato scalpore e che ha confermato il valore dei molfettesi. Sulla carta, e quando la concentrazione resta costante per tutto il corso della gara, la Pallavolo non teme confronti. Il problema è che ogni tanto si prende qualche pausa. E perde punti di troppo. Vedi la partita contro i giovani rampanti del Blu College, roster penultimo in classifica, costituito dai talenti delle big del volley italiano. Quella partita si è chiusa 3-2, proprio come la precedente con il Brolo e la successiva contro l’Atripalda. Tre vittorie consecutive al tie-break che hanno un pochino frenato la rincorsa di Kunda e compagni. Ovviamente non si possono mettere sullo stesso piatto della bilancia i 3-2 contro Brolo e Atripalda, rispettivamente quinta e seconda forza, rispetto a quello contro il Blu College. Ma l’aritmetica non inganna, qualcosa in questo mesetto è andato perso, considerando pure la sconfitta maturata a Reggio Calabria. Ecco perché la vittoria da sogno contro l’Eurotec rappresenta una ripartenza. Si è rasentata la perfezione, adesso ci vuole continuità. Al di là del risultato in terra siciliana, i molfettesi stanno godendo del rientro in campo di Francesco Valente, il centrale che si infortunò a dicembre durante la partita contro il Galatina. Una premessa è d’obbligo: Usai, centrale di riserva, ha fatto la sua parte in pieno, stupendo per la personalità con cui ha affrontato ogni singolo match. L’esperienza di Valente, però, e la sua innata capacità di leadership non hanno eguali. E non a caso, rientrato lui, la Pallavolo non ha perso più un set. Sulle ali dell’entusiasmo, i biancorossi di Alessandro Lorenzoni sono pronti allo sprint finale. Dopo la giornata di riposo non ci saranno più pause. Servirà una marcia costante, senza intermittenze. E non ci si illuda che dopo lo scontro diretto di Turi, il cammino sia in discesa. Il calendario prevede la trasferta di Ortona e Galatina, le gare interne contro Potenza e Casoria. Partite da giocare, senza inciampare nella trappola della sottovalutazione. Sotto pressione la squadra ha sempre reagito da grande. E quale migliore pressione di una fase finale del torneo da disputare da protagonisti in vista dei playoff? Tutto è ancora in bilico. Gli occhi ancora luccicanti per l’impresa di Gela diventino la base di tante altre imprese.

Autore: Pasquale Caputi
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet