Recupero Password
Polizia Municipale, boom di multe: 10mila verbali
15 febbraio 2010

Una Polizia Municipale impegnata per la gestione della sicurezza a Molfetta nel 2009, un’attività non meno importante rispetto a quella delle altre forze dell’ordine, nonostante l’aggravante problema della crescente criminalità meschina e, a volte, violenta. Quasi 10.000 verbali notifi cati, di cui riscossi 537.000 euro, 257 incidenti stradali rilevati, 15.000 violazioni al Codice della Strada accertate e contestate, 194 interventi di ordine pubblico, 2.420 controlli per la tutela edilizia, 1.567 controlli in attività commerciali ed artigianali, 53 sequestri amministrativi, 1243 controlli eseguiti su inquinamento atmosferico e 543 su rifi uti urbani e speciali e 169 su pubblici esercizi e commerciali, acustico ed elettrico, 65 ordinanze emesse, 25 sequestri penali e 30 notizie di reato in ambito ambientale e di protezione civile. Queste alcune note fondamentali del lavoro svolto dai diversi nuclei di Polizia Municipale, secondo quanto emerge dalla relazione redatta dal Comandante Giuseppe Gadaleta, in occasione della festa di San Sebastiano, patrono dei Vigili Urbani. Una doppia ricorrenza per il Corpo di Polizia Municipale di Molfetta, che quest’anno festeggia anche il 135° anniversario della sua istituzione, avvenuta il 1° gennaio 1875. «Essere al servizio del cittadino» è il compito precipuo della Polizia Municipale, che, oltre alla lotta al crimine («a volte sottaciuta, ma sempre in primo piano»), s’impegna per la sicurezza alimentare (sequestro in un discount di 1.500 confezioni di prodotti alimentari, sprovvisti di indicazioni sulla loro provenienza e sulla loro scadenza, in pessimo stato di conservazione e con un peso reale diverso da quello indicato) pubblica, stradale e lavorativa, nonché per la garanzia dei diritti dei cittadini diversamente abili, con la verifi ca dei pass (denuncia di 26 persone). Il Comandante Gadaleta ha voluto anche evidenziare l’utilità del nuovo regolamento comunale (il precedente risaliva al 1995), che non solo disciplina nuove fi gure all’interno del corpo di polizia, ma garantisce migliori e sicure condizioni di sicurezza. La reale priorità è, tuttavia, la modifi cazione della legge regionale in vigore, risalente al 1989, con «lo scopo non solo di regolare meglio e razionalizzare l’attività della polizia municipale, ma anche salvaguardare la sicurezza del personale di cui è composta». La nuova normativa regionale, che seguirebbe il modello lombardo, «consentirebbe di istituire una scuola di preparazione, accrescendo competenze e potenzialità, anche per quanto riguarda i mezzi con cui svolgere al meglio l’attività di ordine pubblico, garantendo in toto la sicurezza del cittadino».

Autore: Marcello la Forgia
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet