Recupero Password
Pescherecci oggi fermi per protesta contro nuovo regime Iva e caro gasolio
07 novembre 2005

MOLFETTA - 7.11.2005 Sirene in azione per un minuto in Emilia Romagna, pescherecci al completo nella Darsena di Genova, sit-in davanti alle prefetture di mezza Italia, riunioni con le amministrazioni comunali e regionali: la protesta del mondo della pesca oggi avrà modi e forme diverse ma coinvolgerà tutte le marinerie italiane, che colpite su più fronti da una profonda crisi economica, chiedono al governo e a Bruxelles interventi immediati. Obiettivo numero uno della protesta che coinvolge Agci Pesca, Federcoopesca, Lega Pesca, Unci Pesca e Federpesca: ribadire la necessità che il maxi-emendamento sulla finanziaria dia il via libera a un nuovo regime Iva. L'appuntamento di oggi è stato fissato proprio alla vigilia dell'incontro tra i rappresentanti del mondo della pesca, il ministro alle Politiche agricole Gianni Alemanno, il sottosegretario Paolo Scarpa e il presidente dei Ds e europarlamentare D'Alema fissato per martedì 8 novembre. Ma il blocco della pesca vuole essere anche lo strumento per mettere sotto i riflettori l'emergenza del caro-gasolio, che se è vero che colpisce in modo differente i diversi sistemi di pesca, è in grado di sferrare un colpo letale al settore nel suo insieme, dal momento, dicono i pescatori, che può arrivare a incidere fino al 40% sui costi di produzione. Da qui la scelta di scendere in piazza, o meglio di tirare i remi in barca. L'aspettativa è alta: la protesta di oggi «rappresenta il banco di prova per affrontare le altre due iniziative importanti», hanno affermato le associazioni, che confidano in «una mobilitazione imponente, unica via che ci resta per destare l'attenzione ancora troppo sopita delle istituzioni europee nei confronti della crisi che sta vivendo la pesca italiana». Come in una sorta di scatole cinesi, la mobilitazione della prossima settimana è, infatti, solo la prima di una terna di giornate di proteste organizzata dal movimento cooperativo e dagli armatori e che avranno come teatri prima Bruxelles e poi Roma. La tappa successiva allo stop di lunedì sarà la capitale europea, dove un migliaio di operatori è pronto a far sentire la propria voce alla Commissione, accusata di ritardi sulla tabella di marcia concordata lo scorso luglio e che prevedeva l'innalzamento del tetto degli aiuti 'de minimis', la rivisitazione del regime Iva e la possibilità di attuare il fermo delle attività di cattura per sei mesi. Le date delle manifestazioni devono ancora essere definite, ma per l'agitazione a livello europeo il giorno giusto potrebbe essere il 23 novembre, in contemporanea alle riunioni del Consiglio Pesca e della Commissione Pesca del Parlamento Europeo. Da parte sua, Bruxelles starebbe lavorando a due diversi documenti. Il primo riguarderebbe la possibilità di elargire aiuti alle imprese di pesca, a patto che queste si impegnino a ristrutturare il comparto e a renderlo redditizio nel medio periodo, mentre il secondo punterebbe i riflettori sul mercato, mettendo in campo, fra le altre, misure a sostegno del prezzo ai produttori. A non convincere su tutto sono comunque i tempi. Se, infatti, la Ue è pronta a dare il via libera alle iniziative solo a partire dal 2006, il mondo della pesca chiede degli interventi nell'immediato. La mobilitazione coinvolge Agci Pesca, Federcoopesca, Lega Pesca, Unci Pesca e Federpesca. Questa la mappa delle principali manifestazioni, alcune ancora in fase di definizione, che si terranno in tutta Italia (fonte Federcoopesca e Lega Pesca): - VENETO: 100 pescherecci provenienti da tutte le regioni approderanno a Venezia. Stop delle attività a Chioggia, Caorle e Pila. In programma un incontro con il Presidente della Regione. - EMILIA-ROMAGNA: motori spenti ovunque, alle ore 12 le sirene delle imbarcazioni suoneranno per un minuto. Alle ore 9 a Goro è previsto un incontro con i parlamentari locali, per presentare la piattaforma nazionale contro la crisi. - MARCHE: in programma una riunione regionale ad Ancona. - ABRUZZO: manifestazioni locali sono previste a Giulianova, Pescara, Ortona dove si terranno sit-in di protesta in porto. Successivamente, alcune delegazioni raggiungeranno le rispettive prefetture, per poi essere ricevute dall'assessorato regionale alla pesca. - PUGLIA: è prevista l'interruzione delle attività in tutte le marinerie ed una manifestazione a Bari. Una delegazione di pescatori accompagnati dall'assessore regionale alla pesca incontrerà il prefetto del capoluogo. - CAMPANIA: fermo delle imbarcazioni ed incontri presso le prefetture, i comuni, le regioni. - CALABRIA: in programma un'assemblea presso Schiavonea di Corigliano Calabro alla quale parteciperanno tutte le marinerie della regione, le istituzioni regionali e locali. - LAZIO: i pescatori del piccolo strascico iscritti alla Federcoopesca si fermeranno in segno di protesta. Una delegazione parteciperà alle manifestazioni in programma a Civitavecchia, che vedrà l'adesione delle marinerie del litorale nord, e a Gaeta, dove confluiranno i pescatori del litorale sud. - LIGURIA: stop di tutte le marinerie liguri. Alle ore 9 è prevista la concentrazione dei pescatori presso la Darsena comunale di Genova per dar vita ad una manifestazione di protesta. I pescatori sfileranno a Genova ed Imperia. - TOSCANA: concentrazione delle manifestazioni a Livorno e Grosseto dove una delegazione incontrerà i Prefetti. Sempre una delegazione di manifestanti sarà ricevuta dai Capi Compartimento di Livorno e Viareggio. Leonardo de Sanctis
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet