Recupero Password
Pallavolo Molfetta: arriva la prima vittoria Gli uomini di Lorizio vincono e convincono. Sabato prossimo il derby del sud con Atripalda
10 ottobre 2011

MOLFETTA - Nella terza giornata di campionato Molfetta vince e convince anche i più scettici. Del resto sono passate soltanto tre giornate e fare un bilancio è troppo prematuro.
Non si hanno ancora i dati migliori a disposizioni e le conclusioni sono inevitabilmente affrettate. In settimana un lavoro intenso quello svolto dai ragazzi di Lorizio, incentrato sulla concentrazione durante tutta la gara, quella che ti porta ulteriori punti nei tabellini finali.
Roster biancorosso che si presenta al completo per la seconda sfida interna al PalaPoli. La dirigenza, invece, fa esordire i suoi eleganti abiti da uomo, vestiti alla perfezione dall’allenatore e da tutti gli addetti ai lavori.     
Il Segrate di coach Daniele Ricci arriva a Molfetta da capolista a punteggio pieno. Molto belle le sue vittorie a Reggio Emilia, ed in casa contro Atripalda. Il roster della presidentessa Colnago è di assoluto livello e costruito appositamente per rendere difficili le cose a qualunque avversaria: a cominciare dal regista Marco Fabroni in diagonale con l’opposto belga Van des Dries. In banda coach Ricci può contare su Jacopo Botto, classe ’87, e su Kamil Barenek, ventotto anni con un passato recente anche a Trento.  Lorizio schiera il sestetto già visto nelle precedenti due gare: al libero Bisci seguono in banda Mattioli e Al Nabhan, insieme al palleggiatore Bacci con i centrali Giglioli e capitan Botti; l’opposto è, naturalmente, il bombardiere dell’est: Nikolay Uchikov.     
Sull’altra metà del mondoflex Ricci schiera al centro Braga e Alletti, insieme al terminale offensivo degli schiacciatori Botto e Barenek e il belga Van den Dries, reduce dai recenti europei austriaci. Completano il sestetto il palleggiatore Fabroni e il libero Pesaresi.     Arbitrano, molto bene, Marco Puletti e il lucerino Riccardo Zingaro.    
Nel primo set, Uchikov apre le danze piazzando una palla servita alla perfezione da Bacci. Pareggia subito i conti Van den Dries sul muro a 3 di Molfetta: benvenuti al PalaPoli. Il primo set viaggia sul filo della sostanziale parità: Molfetta raggiungerà il massimo vantaggio al secondo time-out tecnico, lasciando Segrate a nove: e qui Segrate non ci sta e accenna una bella rimonta fatta da un mani e fuori di van Den Dries, un ace di Botto per il 20-16, arrivato dopo un time-out chiamato da Molfetta. Al Nabhan supera il muro a tre di Segrate mettendo a segno il ventunesimo punto: Segrate è a diciotto e Ricci fa entrare il palleggiatore Pinelli, spostando più dietro Fabroni, al posto di Braga. Arriva quindi anche il primo cambio di Molfetta sul punteggio di 21-19: Francesco Del Vecchio entra al posto di Jasim. Segrate si avvicina sempre di più grazie al muro di Alletti su Uchikov e Lorizio chiama il timeout. Suona la carica capitan Botti che sale in cattedra murando Barenek e portando Molfetta sul 23-20: penultimo punto di Uchikov, che va in battuta: Molfetta, nel frattempo, mette dentro Illuzzi al posto di Bacci per alzare ulteriormente il muro: e così è, visto che Botti mura letteralmente l’attacco lombardo mandando Molfetta sul punteggio di 1-0.    
Al cambio di campo Segrate parte bene con un muro a tre che ferma Mattioli e un bel punto di Alletti: Lorizio se ne accorge e sull’1-4 chiama il timeout. Non si può lasciar andare questo set, non si può correre questo rischio: pipe di Al Nabhan per il 2 a 4, il muro di Segrate su Uchikov dà il quinto punto a Molfetta. Dopo uno scambio spettacolare il sesto punto è di Molfetta. Si viaggia, ancora sulla sostanziale parità: Botto, in battuta la manda fuori e il primo tecnico è di Molfetta, ma Segrate è subito dietro con sette punti conquistati. Set caratterizzato da lunghi scambi per le ottime difese di entrambe le formazioni. La pipe inarrestabile di Jasim porta al secondo timeout tecnico a favore di Molfetta: il genio del Bahrein è inarrestabile sulle pipe. Ricci inserisce Pinelli al posto di Fabroni e, più avanti, sul punteggio di 20-16 per Molfetta, Russo al posto di Alletti. Segrate ci prova e non ci riesce per poco: Uchikov appoggia d’esperienza oltre il muro per il ventitreesimo punto, un fallo di Segrate ci porta al set point: al terzo set point utile, Segrate ne ha ventitrè e ci pensa Al Nabhan a metterla dall’altra parte e a portare Molfetta sul due a zero.    
Terzo set che, pur iniziando con il vento a favore di Molfetta, visto il punto di Uchikov, il muro del bulgaro insieme all’ex Giglioli, e ad un bell’ace di Al Nabhan, si sviluppa molto combattuto su ogni punto: sostanziale la parità per entrambe le squadre che si sorpassano e si raggiungono immediatamente. La differenza ora è minima fra le due squadre: Segrate vuole restare in corsa e, Molfetta, visto il recente passato, vuole chiudere la pratica portando i primi tre punti. Concentrazione al massimo, grinta e determinazione portano Botti e compagni a stringere i denti contro l’assalto segratese. Al primo match point utile Al Nabhan alza il muro biancorosso sostenuto da un PalaPoli ormai in visibilio e mura Van Den Dries.    
Arriva la prima vittoria molfettese connotata da una formazione che dimostra di essere sempre più unita: certamente la vittoria aiuta parecchio a creare la chimica giusta fra i giocatori affinchè si ingrani al meglio questa prima parte di serie A2. Certo è che se sono queste le prestazioni, la matricola potrebbe diventare terribile: da stasera le avversarie sono tutte avvisate. 
PALLAVOLO MOLFETTA - VOLLEY SEGRATE 1978 3-0 (25-21, 25-23, 25-23)

PALLAVOLO MOLFETTA: Uchikov 24, Del Vecchio, Bacci 1, Botti 5, Mattioli 6,
Giglioli 5, Al Nabham 15, Illuzzi, Bisci (L). Non entrati Caputo, La Forgia,
Alomia Angulo, Roberti. All. Lorizio.

VOLLEY SEGRATE 1978: Fabroni 1, Van Den Dries 10, Pesaresi (L), Alletti 3,
Braga 9, Pinelli, Botto 7, Russo 1, Baranek 18, Canzanella. Non entrati
Radunovic, Caprotti, Preti. All. Ricci. ARBITRI: Puletti, Zingaro.

NOTE - durata set: 28', 30', 28'; tot: 86'.

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""



Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet