Recupero Password
Omicidio Fiore, le forze di maggioranza: no alla violenza e alla criminalità, tutelare la sicurezza a Molfetta
14 marzo 2014

MOLFETTA - Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà, Centro Democratico, “Signora Molfetta”, Rifondazione Comunista, “Linea Diritta”, i partiti della coalizione di maggioranza di centrosinistra al Comune di Molfetta hanno diffuso un documento sul grave episodio di criminalità accaduto ieri al mercato settimanale con l’omicidio di Alfredo Fiore, capo di una delle famiglie malavitose della città.

«L’efferato omicidio avvenuto nella mattinata di ieri – dice il comunicato -, in pieno giorno e tra le bancarelle del nostro mercato settimanale che, come sempre, era affollato di gente, ha sconvolto l’intera comunità cittadina, e chiama le istituzioni, la città tutta e le forze politiche, al di là di ogni logica di appartenenza, ad una risposta ferma e decisa.

Bene ha fatto il nostro Sindaco, Paola Natalicchio, a chiedere immediatamente al Prefetto un tavolo sulla sicurezza in città, sì da concertare insieme alle forze dell’ordine e al rappresentante del Governo sul territorio le misure necessarie per interrompere questo susseguirsi di atti violenti che stanno destando sempre più preoccupazione nei cittadini.

La tutela della sicurezza non può che essere una priorità nell’azione amministrativa, ad ogni livello, perché rappresenta il presupposto stesso per una pacifica convivenza sociale e nessun cedimento dinnanzi a certi fenomeni può essere consentito.

E’ necessario, ora, che l’intera comunità molfettese si stringa attorno alle sue istituzioni per respingere il tentativo di chi mira a destabilizzare, con la violenza, la serenità della nostra città.

Molfetta, in passato, ha già vissuto un periodo molto buio della sua storia, divenendo centrale operativa, su scala interregionale, per lo spaccio di stupefacenti gestito dalla criminalità organizzata. La reazione delle forze dell’ordine e della parte sana della città (la grande maggioranza) fu, allora, vigorosa, e così sta avvenendo in queste ore.

Nessuno pensi di far ripiombare Molfetta indietro di vent’anni. Questa città, grazie alla sua vitalità e al suo profondo senso civico, saprà dimostrare anche in questa circostanza di rifiutare con forza ogni radicamento criminale.

Confidiamo nel lavoro degli organi inquirenti al quale va il nostro ringraziamento e che – ne siamo certi – sapranno presto chiarire la matrice di questo omicidio e assicurare i responsabili alla giustizia.

Al contempo contiamo sulla reazione forte e sdegnata, anche in questo momento di sgomento, da parte di tutta la città per difendere il senso stesso del nostro essere comunità».

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet