Recupero Password
Mostra Donne resistenti al Museo civico di Bari. Domani un incontro su Alba De Céspedes cronista dell’Italia libera
27 gennaio 2022

 BARI - È la voce di Alba De Céspedes che racconta dai microfoni di Radio Bari cosa avviene nel Teatro Piccinni quel 28 gennaio 1944. I Comitati di liberazione nazionale si riuniscono a congresso mentre l’Italia è divisa in due e si combatte sulle montagne e nelle città contro i nazifascisti. Nasce a Bari l’Italia repubblicana e prende forma lo spirito della futura Costituzione. Alla figura della scrittrice e partigiana, è dedicato il prossimo incontro nell’ambito della mostra «Donne Resistenti. Italia, Spagna, Germania, Francia 1936-1945» allestita al Museo Civico (strada Sagges, 13). La rassegna è un progetto internazionale della «Asociación para la recuperación de la Memoria Histórica», cofinanziato dal programma dell’Unione europea «Europa per i cittadini» e realizzato in Italia dall’ANPI, Associazione Nazionale Partigiani d’Italia.

L’appuntamento è per venerdì 28 gennaio, alle 17. «Alba De Céspedes cronista dell’Italia libera. Da Radio Bari al congresso del Cln» è il titolo dell’incontro al quale prendono parte l’italianista Lea Durante (Uniba), Lucia De Crescenzio (autrice del libro «La necessità della scrittura» edito da Stilo) e Gianni Di Giuseppe (già direttore della sede Rai per la Puglia).  Introduce Anna Lepore (vicepresidente provinciale di Anpi Bari). Per l’occasione, la libreria Millelibri propone una rassegna di scritture di donne, dal romanzo di Alba De Céspedes «Dalla parte di lei», recentemente ripubblicato da Mondadori, ai testi di Elsa Morante, Simone Weil e Lidia Menapace.

Ingresso, con green pass e mascherina ffp2 fino ad esaurimento dei posti.

Gli appuntamenti successivi:
Il 1° febbraio, «Vite partigiane: Maria Diaferia e Cordelia La Sorsa». Dialogano Vincenzo Catalano, Antonio Filicaia e Fiorenza Minervini con Stefano Bronzini. Partecipa Gennaro Cifinelli. Introduce Nicola Signorile.

Il 4 febbraio: «La Resistenza di Rita Majerotti e la difesa della Camera del lavoro nel 1922». Dialogano Lea Durante, Antonella Lovecchio e Francesca Abbrescia. Introduce Sara Acquaviva. 

La mostra si può visitare fino al 6 febbraio. Il Museo Civico è aperto dal martedì al venerdì (9.30-13.30, 16.30-20.30), il sabato (9.30-13.30, 16.30-19.30) e la domenica dalle 9.30 alle 13.30; è chiuso il lunedì. Il biglietto di ingresso costa 5 euro, ridotto 3 euro. Si possono prenotare visite guidate all’indirizzo mail: anpi.bari@libero.it oppure presso il Museo (080 5772362).

    

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet