Recupero Password
Molfetta, scontri al termine della partita Molfetta-Trani: feriti tifoso tranese e due carabinieri Ha perduto l'uso dell'occhio il giovane colpito da una spranga di ferro da un ultras molfettese
02 maggio 2010

MOLFETTA - Un ferito grave e due carabinieri, uno ha riportato una frattura alla mano e l'altro la perdita temporanea dell'udito per lo scoppio di un petardo. E’ questo, secondo le prime frammentarie notizie, il bilancio dei violenti scontri accaduti questo pomeriggio al termine della partita di calcio che si è disputata nello stadio comunale “Paolo Poli” tra il Molfetta e il Trani e terminata con la vittoria per 2-1 per la squadra di casa.

La notizia è emersa intorno alle 18.30, quando un’auto, con a bordo quattro ragazzi, di cui uno col volto insanguinato, ha raggiunto a forte velocità il pronto soccorso dell’ospedale di Molfetta. Immediatamente riconosciuto dai sanitari come “codice rosso”, al ferito è stato subito riscontrato un trauma facciale.
Si tratta di un giovane di 29 anni di Trani, di cui non si conoscono le generalità, che si è presentato in ospedale, sorretto dai suoi accompagnatori, in evidente stato di shock e con difficoltà a deambulare.
Secondo una prima frammentaria ricostruzione dell’accaduto, il giovane sarebbe stato colpito da un lancio di pietre e da sprangate in pieno volto, tanto che subito gravi sono apparse le condizioni del suo occhio sinistro (il cui uso perderà). Il suo volto era una maschera di sangue.
Suturate le ferite, i medici del pronto soccorso dell’ospedale hanno disposto l’immediato trasferimento del giovane al Policlinico di Bari, dove sarebbe stata già pronta la sala operatoria per un intervento di urgenza nella Clinica Oculistica, meglio attrezzata per situazioni del genere.
Dopo pochi minuti, sono sopraggiunti anche i carabinieri, di cui uno ferito ad un braccio (sembra avesse riportato una frattura, con evidente gonfiore alla mano destra), tanto che i medici hanno dovuto somministrare le prime cure anche al militare, disponendo una radiografia per verificare le condizioni del braccio ed una visita ortopedica. La'ltro ha subito, come già detto, una perdita dell'udito: ne avrà per 10 giorni. Al momento, non si conoscono altri particolari circa la dinamica degli scontri, che sembra abbiano avuto inizio al termine della partita prima all’interno dello stadio per poi proseguire fuori.
 
© Riproduzione riservata
Autore: Giulia La Volpe
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""



Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet