Recupero Password
Molfetta, Guglielmo Minervini intervistato su Telesveva: “Nessun cedimento al trasformismo” Anticipazioni dell'intervista dell'assessore regionale alla mobilità che andrà in onda domani pomeriggio alle 15 sul canale 53 del digitale terrestre
24 novembre 2012

MOLFETTA - “Il ciclo di Azzollini si è chiuso malamente. Molfetta è una città senza regole e con una maggioranza politica in pezzi. Senza alcun cedimento a forme di trasformismo occorre che ciascuno faccia la sua parte per tenere dritta la barra e aprire una pagina di effettivo cambiamento”. È un’anticipazione di quanto ha dichiarato l’assessore regionale alle infrastrutture strategiche e mobilità Guglielmo Minervini (foto) nell’intervista televisiva che andrà in onda domenica pomeriggio alle 15 su Telesveva (canale 53 del digitale terrestre).
“Il Partito democratico – ha aggiunto – sta facendo la sua parte. Molfetta è stanca di questo decennio e ha potenzialità per riprendersi dal degrado. Serve classe dirigente in grado di assumersi la responsabilità del cambiamento. La politica dell’amministrazione uscente ha trasformato i cittadini in sudditi, o si accettava di stare all’interno di un sistema chiuso e clientelare o si era fuori gioco. Questo ha soffocato lo sviluppo della città”.
Nell’intervista di Roberto Straniero si parlerà del porto e dello sviluppo delle aree produttive della città ma anche delle problematiche di cui l’assessore si occupa in Puglia: dalla vertenza con Trenitalia per il ripristino dei treni con il nord ai grandi investimenti sulle infrastrutture.
”Sul potenziamento dei treni – ha spiegato Minervini – c’è uno spiraglio. La prossima settimana sarò a Roma per verificare l’offerta di Trenitalia. In cantiere abbiamo in Puglia 151 interventi tra ferrovie, strade, porti e aeroporti per un valore complessivo di 4,4 miliardi. Il nostro obiettivo è quello di ricucire le fratture fra i sistemi territoriali favorendo il trasporto pubblico e connettendo le reti, gli aeroporti e i porti con le ferrovie, solo così possiamo migliorare la competitività e l’attrattività della nostra regione”.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Sig.ALTAMURA FRANCESCO, mi permetta, LEI si è un GRANDE, un po' meno Grande del nostro Sindaco, il più GRANDE dal dopoguerra finora. Ha fatto Molfetta più bella, più colorata, più incantata; ha messo - mi permetta di ripetere quanto da Lei così gioiosamente espresso - in cantiere la più GRANDE OPERA non come Lei scrive del Meridione, possiamo affermare e senza remore, la più GRANDE DEL MEDITERRANEO. E' vero, come è vero, le chiacchiere se le porta il vento.....e non facciano i patetici non solo in TV ma anche sui giornali, online, per strada e sul PORTO. Anche se si è dimesso, ben sappiamo per motivi "strategici", il nostro PORTO è rimasto là, non l'ha portato via il vento, non se lo porta via nessuno, è nostro e solamente nostro: le chiacchiere al vento, il PORTO a noi, nessuno ce lo può portare via!!!! Chi più del nostro dimissionario Sindaco ha fatto tanto e tanto per noi e la nostra città? Possiamo anche in questo caso indire delle primarie e vedere cosa salta fuori dal cilindro; qui mi fermo per non ripeter il mio amico Addavenì il quale, si è ben spiegato e confrontato in "Primo Piano" con i "navigatori sull'onda" e con il loro Capo. Non passeranno 22 anni per l'entrata in funzione del Nuovo Porto Commerciale, un Porto è un Porto, non una uno svincolo, al contrario, è un vincolo che si svincolerà al più presto, con benefici per tutta la comunità. Un caro saluto, preferisco dire e scrivere, un saluto portuale egregio amico - me lo permette vero? - Francesco.


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet