Recupero Password
Molfetta, Guglielmo Minervini: “Il 25 ottobre con le primarie del Pd rifacciamo la politica”
17 ottobre 2009

MOLFETTA - "In cinque anni di governo regionale abbiamo cambiato la Puglia. Ma non siamo riusciti ancora a cambiare la politica". È partito da questa analisi Guglielmo Minervini (nella foto) e ha scelto di  accogliere la sfida della candidatura alla segreteria regionale del Partito democratico per "rifare la politica".  Perché spiega Minervini, nel messaggio che si può leggere integralmente sul suo sito internet: "Da un lato la Primavera pugliese è una parte della nuova speranza che sta attraversando il mondo. È un valore da difendere, un risultato da comunicare e un patrimonio su cui investire. Dall'altro lato, la politica pugliese non è ancora riuscita a cambiare. Non abbastanza. Ad abbattere le barriere che separano le persone dalla politica e dalle istituzioni. A promuovere una diffusa cultura di cittadini responsabili e attivi, partecipi e protagonisti. Allora rifacciamo la politica. Adesso. Questo è il momento". "Rifacciamo la politica" è anche una delle due liste di candidati che sostengono questo progetto e che saranno poste al vaglio dei cittadini nelle primarie del 25 ottobre.  Il rinnovamento non si declama si fa. Così il capolista per l'assemblea regionale del collegio 3 che comprende la nostra città sarà un giovane. Il molfettese Giuseppe Percoco, segretario dei Giovani democratici. Ma tutte le liste, anche quelle per l'assemblea nazionale a sostegno di Dario Franceschini, sono ispirate al rinnovamento e al giusto connubio tra amministratori locali con appartenenze politiche diverse, pezzi della società civile e della cittadinanza attiva e tanti giovani e donne.  Il 25 ottobre la preferenza andrà accordata alle liste i cui eletti faranno parte della nuova classe dirigente del partito e potrebbero essere chiamati subito ad esprimere la propria opinione, qualora nessuno dei tre candidati alla segreteria regionale superi la soglia del 50%. "L'obiettivo - conclude Minervini - è quello che il popolo delle primarie sia di almeno 150.000 cittadini pugliesi che insieme possano condividere la costruzione del Pd e scrivere insieme una bella pagina del cambiamento della politica". A Molfetta si potrà votare dalle 7 alle 20 nella sede del Pd in Corso Margherita, 72.  

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""

IL PD, MINERVINI, E IL SESSO DEGLI ANGELI ... La classifica degli stipendi nell'Ocse nel 2007 1. Corea 37.488 2. Regno Unito 37.299 3. Svizzera 34.136 4. Lussemburgo 33.726 5. Giappone 33.189 6. Norvegia 32.513 7. Usa 31.053 8. Australia 30.775 9. Austria 29.144 Crescita del salario lordo nei principali paesi dal 2000 al 2005 (Fonte: Elaborazione Eurispes su dati Eurostat e Istat) 1. Gran Bretagna +27,8% 2. Norvegia +25,6% 3. Olanda +21,3% 4. Finlandia +21,1% 5. Francia +17,5% 6. Spagna +17,2% 7. Portogallo +16,6% 8. Danimarca +16,0% 9. Belgio +15,9% 10. Italia +13,7% 11. Germania +11,7% 12. Svezia +7,7% SALARI E POTERE D'ACQUISTO IN EUROPA Livello del salario annuo netto del lavoratore dipendente, senza carichi di famiglia, nel 2006, in euro a parità di potere d'acquisto (Fonte: Elaborazione Eurispes su dati Ocse) 1. Gran Bretagna 28.007 2. Olanda 23.289 3. Germania 21.235 4. Irlanda 21.112 5. Finlandia 19.890 6. Danimarca 18.735 7. Francia 19.731 8. Belgio 19.729 9. Spagna 17.412 10. Grecia 16.720 11. Italia 16.242 12. Portogallo 13.136 Una analisi tristemente confermata anche da altre fonti. Ad esempio l'Ires Cgil, l'ufficio studi sull'economia del più importante sindacato italiano, ha spiegato a sua volta che tra il 2000 e il 2005 i salari "reali" hanno registrato un calo del potere d'acquisto di circa 1.210 euro Se a questi poi si somma la mancata restituzione del fiscal drag, pari a 686 euro, la perdita dal 2002 al 2005 si attesta a 1.896 euro NEL MENTRE IL PD, SI OCCUPA DEL SESSO DEGLI ANGELI E DELLE STRAMBATE DI D'ALEMA ... ---[FR]---



Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet