Recupero Password
Molfetta, elezioni comunali 2017: SCRUTINIO IN TEMPO REALE SU QUINDICI ON LINE. Come si vota (dalle 7 alle 23). La doppia preferenza di genere
11 giugno 2017

MOLFETTA – Oggi si vota a Molfetta dalle 7 alle 23 per le elezioni amministrative per eleggere il sindaco e il nuovo consiglio comunale composto da 24 membri. Le urne verranno chiuse alle 23: lo spoglio comincerà subito dopo e durerà ad oltranza tutta la notte. Nello stesso orario resteranno aperti gli uffici elettorali del Comune in piazza Municipio per consegnare o duplicare certificati elettorali e rinnovare carte di identità.

QUINDICI, come ogni elezione, seguirà in diretta, in tempo reale lo spoglio delle schede. I lettori potranno seguire l'andamento dello scrutinio cliccando nella schermata della home page, che riproduce i volti dei candidati sindaci. La giornata elettorale di QUINDICI comincerà alle 23 con dati, articoli, interviste, curiosità che troverete sul nostro sito e nella nostra pagina Facebook. Lo scrutinio potrete seguirlo anche sui cellulari e gli smartphone.

Se nessuno dei 5 candidati sindaci (Leonardo Siragusa, Tommaso Minervini, Gianni Porta, Bepi Maralfa e Isa de Bari) raggiungerà la maggioranza (oltre il 50% dei voti validi) si dovrà andare al ballottaggio.

Lo spoglio dei consiglieri si farà solo oggi: sono in campo 412 candidati (qui gli uomini sono in maggioranza: 233 uomini contro 179 donne), numeri da concorso pubblico per contendersi 24 posti.

Le sezioni elettorali sono 61 le sezioni elettorali (30 a levante, 31 a ponente), distribuite in 13 istituti scolastici. La sezione più numerosa (1.254) è la 1, nella scuola media “G. Pascoli”, la scuola elementare “Zagami” la 56, invece, è quella con il minore numero di aventi diritto al voto (806).
 

Nel Comune di Molfetta si adotta un sistema maggioritario per le elezioni del sindaco a doppio turno. Se uno dei candidati dovesse ottenere più del 50% dei voti, sarà eletto con immediatezza. Naturalmente, ad ogni candidato sindaco è collegata una lista di nomi per il consiglio comunale.

Se nessun candidato ottiene più del 50% dei voti, i due che hanno ottenuto più preferenze andranno al ballottaggio, che si svolgerà due settimane dopo (25 giugno). Se ci fosse parità al primo turno, andrebbero al ballottaggio i candidati delle liste più votate.

Sulla scheda saranno già riportati i nominativi dei candidati alla carica di Sindaco e, a fianco di ciascuno, il simbolo o i simboli delle liste che lo appoggiano.

Il cittadino può esprimere il proprio voto in tre modi diversi:

1. tracciando un segno solo sul simbolo di una lista, assegnando in tal modo la propria preferenza alla lista contrassegnata e al candidato Sindaco da quest'ultima appoggiato;

2. tracciando un segno sul simbolo di una lista, eventualmente indicando anche la preferenza per uno dei candidati alla carica di Consigliere appartenenti alla stessa lista, e tracciando contestualmente un segno sul nome di un candidato Sindaco non collegato alla lista votata: così facendo si ottiene il cosiddetto voto disgiunto;

3. tracciando un segno solo sul nome del Sindaco, votando così solo per il candidato Sindaco e non per la lista o le liste a quest'ultimo collegate.

Per stabilire la composizione del Consiglio comunale si tiene conto dei risultati elettorali del primo turno e degli eventuali ulteriori collegamenti nel secondo. In pratica, se la lista o l'insieme delle liste collegate al candidato eletto Sindaco nel primo o nel secondo turno non hanno conseguito almeno il 60% dei seggi, ma hanno ottenuto nel primo turno almeno il 40% dei voti, otterranno automaticamente il 60% dei seggi. I seggi restanti saranno divisi tra le altre liste proporzionalmente alle preferenze ottenute.

Per queste elezioni amministrative, sarà possibile esprimere due preferenze per la stessa lista, purché siano destinate a un uomo e a una donna. Questa novità è stata introdotta con la Legge 215/2012 e riguarda la doppia preferenza di genere. In pratica, l’elettore potrà esprimere il proprio voto tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta, con facoltà di esprimere una o due preferenze, per non più di due candidature della lista da lui votata. Nel caso di espressione di due preferenze, esse dovranno riguardare candidature di sesso diverso della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza.

I votanti sono 56.193, dei quali 27. 256 uomini e 28.937 donne (1.700 in più).

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet