Recupero Password
Molfetta divisa in due da un temporale, il fallimento di una politica Il video
05 agosto 2009

MOLFETTA - Una città divisa in due è quella che si presentava ieri Molfetta per via di un semplice temporale estivo. Le strade trasformate in torrenti hanno rivelato la loro pericolosità in particolar modo nei sottopassaggi che uniscono la nostra città che, per via dell'espansione che ha raggiunto, è divisa praticamente in due dalla ferrovia. Il traffico congestionato è l'effetto dell'allagamento del sottopasso ferroviario di via Terlizzi e via Ruvo, dove a farne le spese sono stati i proprietari delle autovetture che sono rimaste in panne per via dell'alto livello raggiunto dalle acque e dal fango che impediva qualsiasi forma di manovra. “Sta arrivando il carro attrezzi”. A parlare è il proprietario dell'Alfa Romeo che si è bloccata nel sotto passaggio del Rione Arbusto dove i detriti di un adiacente cantiere trasportati dalla forza delle acque hanno trasformato la strada in una morsa di fango. L'intervento delle forze dell'ordine lungo i nodi nevralgici del traffico urbano, l'ausilio di cisterne per la raccolta dell'acqua e del fango e addetti alla manutenzione stradale hanno aiutato a decongestionare le strade. Problemi ci sono stati anche nella zona industriale dove le strade allagate potevano trasformare il passaggio di camion in drammatici avvenimenti. Per via di intere zone allagate, come quella della rotonda per la città della moda, molti automobilisti cambiavano il loro itinerario per evitare che la loro macchina finisse in panne, col risultato di aumentare l'intasamento della circolazione. Ecco quali sono le conseguenze che Molfetta vive per caditoie della fogna bianca non adeguate e per l'avere costruito le proprie abitazioni sulle lame, come nel nuovo quartiere. Si, perché se l'amministrazione permette contro qualsiasi forma di sicurezza la costruzione di edifici dove la Natura ha imposto il suo veto l'intera cittadinanza non è chiamata alla passività, ma deve essere partecipe di ciò che ha permesso. Ora diamoci conto del progetto del piano P.I.P. (Piano di Insediamenti Produttivi) che il primo cittadino ha mente di attuare. È possibile tutto ciò? I mollfettesi saranno in grado di rendersi protagonista della loro città? Nel video di youtube, segnalato da CorradoDP, il fiume d'acqua che si è riversato su corso Dante Continuate a inviarci foto e video del nubifragio che ha inondato Molfetta
Autore: Saverio Tavella
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet