Recupero Password
Molfetta, cronista di Quindici messo alla porta dal Pdl: la replica del partito
10 giugno 2009

MOLFETTA - Abbiamo ricevuto dall'Ufficio stampa del Popolo della Libertà una risposta all'articolo sull'intolleranza verso un nostro cronista, messo alla porta in occasione delle elezioni provinciali. Ci aspettavamo una lettera di scuse, come del resto chiedevano molti lettori, ma evidentemente questo atteggiamento non rientra nel costume di un partito guidato da Berlusconi che si considera la personificazione della verità (malgrado le bugie che racconta ogni giorno). Ecco la lettera del Pdl, con la replica di “Quindici” «Caro Direttore, ci stupisce quanto riportato nell'articolo “Il Pdl di Molfetta intollerante verso la stampa, mette alla porta un cronista di Quindici”, pubblicato questa mattina sul suo sito on-line. Pur comprendendo la necessità della sua testata di dover attaccare una parte politica della quale, per sua stessa ammissione, a priori non ne condivide l'operato, non possiamo accettare che lo faccia in maniera strumentale e distorcendo così grossolanamente la corretta informazione dei fatti. Nel pomeriggio di ieri, il suo collaboratore Vincenzo Azzollini è stato l'unico giornalista ospitato nella sede del comitato elettorale del Popolo della Libertà in via Ten. Ragno e vi è rimasto per diverse ore durante le fasi di elaborazione dei dati elettorali che giungevano dalle varie sezioni. Con massima cortesia e professionalità gli è stato assicurato che, nel momento in cui avesse avuto necessità di intervistare il sindaco o i candidati del Pdl, avrebbe potuto rivolgersi ai responsabili della comunicazione del partito trovando la loro totale collaborazione. Del resto, così è successo senza alcun problema con le altre testate nazionali e locali che ci hanno contattato. Quando il suo collaboratore si è appostato – di sua iniziativa – nell'area riservata ai tecnici che erano al lavoro per la raccolta e l'elaborazione dei dati elettorali e dove in quel momento si svolgeva una riunione, è stato cortesemente invitato a spostarsi in altra zona del locale per non creare confusione e per evitare che si arrecasse disturbo al lavoro degli operatori informatici. Ovviamente, come lei sa bene, nessuno è stato messo alla porta. Il suo collaboratore potrà anzi confermarle come egli sia rimasto tranquillamente all'interno del comitato elettorale ricevendo nuovamente la nostra disponibilità a intervistare il sindaco o i candidati. Cordialmente». La replica di “Quindici” È doveroso ribadire che da parte di “Quindici” non c'è stata nessuna strumentalizzazione né distorsione dei fatti. Non è nostro costume. Ribadiamo, il nostro collaboratore era lì proprio per dare spazio e riportare ai nostri numerosi lettori anche la voce degli esponenti del Popolo della Libertà in un momento importante della vita della città. Nessuno ha mai voluto turbare, e nutriamo anche profondi dubbi anche sulla possibilità stessa che un giornalista possa farlo, il lavoro di qualche tecnico o creare confusione. Piuttosto la vostra ricostruzione dei fatti si ferma all'inspiegabile nervosismo, che si autoalimentava nella sezione con l'arrivo dei risultati (eppure non sono stati così negativi...), che ha indotto, nonostante due responsabili della comunicazione, qualche militante intemperante del partito stesso ad alzare la voce e accompagnare con arroganza alla porta il nostro collaboratore. Ecco l'atteggiamento contestato. Dunque, ci sarebbe da preoccuparsi di questo e non certo delle domande di un giornalista. Quanto alla disponibilità di intervistare il Sindaco, ci date una buona notizia. Perché sono mesi che stiamo inseguendo il primo cittadino per fargli una intervista. Speriamo che questo invito volta possa concretizzarsi in una reale opportunità e non nella brutta copia della negazione di un diritto della stampa, mutuato dal suo capo del governo.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""



Egr. 'LIBERO CITTADINO' questo è uno (tra i tanti) commenti che ho avuto il privilegio di veder pubblicati su questo Forum, su quelli che Lei asserisce essere i miei compagni di merende (e mi scusi se ho brutalizzato il concetto, ma serve per renderLe bene l'idea su chi è, o meglio, su cos'é FALKOROSSO). EGR. 'LIBERO CITTADINO', essere di sinistra non equivale ad essere coglioni, almeno p.q.m.r.. COMMENTO APPARSO SUL FORUM DI QUINDICI QUALCHE MESE FA.... Con la “loro consueta prosopopea liberal”, vogliono forse farci intendere che, a differenza di quelli che comandano oggi, avrebbero garantito meglio "una partecipazione + diffusa" di singoli e/o d'associazioni ai processi decisionali? Vogliono forse farci intendere che le decisioni importanti per la comunità, sarebbero state assunte in “filodiffussione”, con la “cittadinanza attiva all'ascolto”, o in “video conferenza” con la c.d. “società civile in assemblea permanente”? Se qualcuno crede ancora a “questi vecchi arnesi propagandistici”, a “queste favole”, che servono solo a “fare palcoscenico”, è pregato di farsi avanti... Certa “area professionale & aristocratica”, eufemisticamente allocabile a sinistra, non ha perso ancora la deprecabile abitudine di ergersi ad autentica interprete, della “democrazia partecipata”, e dell'informazione diffusa sull'attività amministrativa, non avendone però mai avuto, "reale cognizione di causa". Infatti, al “primo qui pro quo”, è solita scivolare sul terreno della più “bieca intolleranza”, e “arroganza censoria”, il che la dice lunga da quale reale spirito democratico, da quale reale interesse all'informazione, e da quale reale disinteresse nelle cose “municipalizzate” amministrate, è permeata! (Trasversalismo a parte..., sulla “nettezza”, ad es., per la quale “qualcuno”, “stenta a deambulare”, per “approvigionarsi dei documenti” utili ad una corretta informazione, per non arrecare disturbo agli “amici della sinistra ambientale di facciata...”, lì ancora “allocati”, per cui ci si limita alla critica per i “minori approvigionamenti”, pervenuti agli stessi... “amici di lungo corso”). Questo tema, quello della “democrazia partecipata”, è un'altro “cavallo di battaglia virtuale”, della “sinistra salottiera”, della “sinistra soft & glamour”, della “sinistra annacquata”, che ama “crogiolarsi e autoreferenziarsi” in questi “plumbei seminari”, in qs. “autocelebrative messinscene” con “testata coreografia”, soprattutto, quando al potere ci sono gli altri... Questi “demagoghi”, “scafati” nel “filone aureo” della “sinistra professionale”, sono “ottimi professori di innumerevoli libertà”, peccato, però, che nelle “loro lezioni”, manchi sempre “l'esempio concreto”. Per cui, anche questo “spot”, ripropone un “prodotto taroccato”, analogamente a quelli a suo tempo proposti da Vanna Marchi e il Mago do Nascimiento! Se abbadonassero queste “loro consuete e risibili liturgie”, e soprattutto, se a “celebrare la messa”, avessero lasciato altri, quelli “non scafati nel filone aureo della sinistra professionale & annessi e connessi”, i temi sollevati, forse, avrebbero avuto piena dignità d'attenzione!



LIBERTA' D'INFORMARE LIBERTA' D'ESSERE INFORMATI LOTTARE PER LA LIBERTA' D'INFORMARE ED ESSERE INFORMATI. F A L K O R O S S O 1- SENATORE PDL INDAGATO PER IL TESORO DI CIANCIMINO: http://www.corriere.it/politica/09_giugno_11/vizzini_dimissioni_commissione_antimafia_avviso_garanzia_ab58439a-5660-11de-82c8-00144f02aabc.shtml 2- GUARDATE (se sapete un po' di inglese) COME IL MONDO INTERO CI SFOTTE. Pure Jon Stewart dal The Daily Show: http://www.thedailyshow.com/video/index.jhtml?videoId=230056&title=silvio-berlusconis-affair 3- A PROPOSITO DI PARLAMENTO PULITO: http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE55A07S20090611 http://palermo.repubblica.it/dettaglio/indagini-sul-tesoro-di-ciancimino-vizzini-si-dimette-dallantimafia/1649662 4- VELINISMO E MIGNOTTOCRAZIA: http://www.gadlerner.it/2009/04/29/velinismo-politico-e-mignottocrazia.html 5- LA MITICA ONDA SI PREPARA ALLA DEGNA ACCOGLIENZA DEL PUPAZZO IMPAGLIATO IN AFRICA: http://roma.repubblica.it/multimedia/home/6384531 6- Alghero, 11-06-2009 - La Guardia di Finanza ha intercettato, al largo delle coste di Alghero, un veliero proveniente dall'area caraibica del Sud America sul quale sono stati scoperti 300 chilogrammi di cocaina, nascosti in un doppio fondo ricavato nella zona di poppa attraverso una sofisticata lavorazione in resina. Una volta rimossa la copertura, i finanzieri si sono trovati nella mani 242 panetti di cocaina purissima che, se introdotti nel mercato nazionale, avrebbero fruttato circa 130 milioni di euro. A bordo, due skipper romani che sono stati immediatamente tratti in arresto. DI CHI E' LA BARCA ? 7- Lo skipper, il ducetto e i militonti. «L'unico modo per colpire l'attuale legge elettorale è votare sì al referendum e io lo farò» - Massimo D'Alema, 30 aprile 2009. Quando c'è da dare una mano all'amico Silvio lo skipper di Gallipoli non manca mai. http://www.pieroricca.org/2009/05/04/lo-skipper-il-ducetto-e-i-militonti-3/ 8- Raffaele Fitto si scaglia contro una dipendente del Pit9 che sta riprendendo il suo discorso da un palazzo comunale, definendola una vergogna ed una mancanza di democrazia. Facinorosi di centrodestra sfondano il portone di ingresso. Intervengono i carabinieri a tutela della donna….. www.youtube.com/watch?v=Lqq1he-3hMM __________________________________________ FALKOBIANCONERO, io non ho paura dei corrotti e dei tangentisti...








La replica di un cittadino, un molfettese in vino veritas. Venite pure avanti, voi con il naso corto, signori imbellettati, io più non vi sopporto infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio perchè con questa spada vi uccido quando voglio Venite pure avanti poeti sgangherati, inutili cantanti di giorni sciagurati buffoni che campate di versi senza forza avrete soldi e gloria, ma non avete scorza; godetevi il successo, godete finchè dura, che il pubblico è ammaestrato e non vi fa paura e andate chissà dove per non pagare le tasse col ghigno e l'ignoranza dei primi della classe. Io sono solo un povero cadetto di Guascogna, però non la sopporto la gente che non sogna. Gli orpelli? L'arrivismo? All'amo non abbocco e al fin della licenza io non perdono e tocco Facciamola finita, venite tutti avanti nuovi protagonisti, politici rampanti, venite portaborse, ruffiani e mezze calze, feroci conduttori di trasmissioni false che avete spesso fatto del qualunquismo un arte, coraggio liberisti, buttate giù le carte, tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese in questo benedetto, assurdo bel paese. Non me ne frega niente se anch'io sono sbagliato, spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato; coi furbi e i prepotenti da sempre mi balocco e al fin della licenza io non perdono e tocco, io non perdono, non perdono e tocco.............................. ............................................. le verità cercate per terra, da maiali, tenetevi le ghiande, lasciatemi le ali; tornate a casa nani, levatevi davanti, per la mia rabbia enorme mi servono giganti Ai dogmi e ai pregiudizi da sempre non abbocco e al fin della licenza io non perdono e tocco, io nopn perdono, non perdono e tocco. - CIRANO - Francesco Guccini
POVERA ITALIA! Dove stanno quelli di AN, che fine hanno fatto, quelli dell'orgoglio patrio? Ma avete visto quel pagliaccio vestito a carnevale che affronto ha fatto a tutti gli italiani? Non sono un difensore del colonialismo, ma l'Inghiltera e la Francia che hanno colonizzato mezzo mondo, una vigliaccata simile da parte di un pagliaccio, non l'avrebbero mai consentita. Che figura di Me... Non abbiamo più la sinistra, in Italia, anche perchè ci manca la destra, quella seria, quella vera, quella dell'orgoglio patrio sempre e comunque che, una simile parata di carnevale che ci sputtanerà ancora di più nel mondo intero, non l'avrebbero mai consentita. Dimenticavo, anche "il nonno", ha fatto la sua buona parte, non ha tradito il clichè (e non avevamo dubbi). Mi vergogno, mi vergogno terribilmente, come italiano, come democratico, al cospetto del mondo intero al quale abbiamo offerto un'altro spettacolo indecente, un'altra occasione per ridere di noi. ____________________________ POVERA ITALIA, SIETE STATI CAPACI DI FAR RIVOLTARE NELLA TOMBA ANCHE ALMIRANTE, UOMO DI CUI NON HO MAI CONDIVISO NESSUNA IDEA, MA CHE AVEVA UNA DIGNITA', UNA CORRETTEZZA, E SOPRATTUTTO UNA COERANZA NEL SAPER DIFENDERE LE PROPRIE IDEE E IL PROPRIO ORGOGLIO PATRIO CHE A VOI MANCANO DEL TUTTO!! VERGOGNATEVI!!! E NON VENITECI PIU' A PARLARE DI DESTRA!!! E DI PACIFICAZIONE NAZIONALE, SIETE SOLO GLI EEDI DEL NULLA, ALTRO CHE REPUBBLICA SOCIALE, VOI AVETE TRASFORMATO L'ITALIA NELLA REPUBBLICA DELLE BANANE!!! ANDATE AD HARdCORE, Lì FORSE VI TROVATE A VS. AGIO, SE NON L'AVETE GIA' FATTO...



Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet