Recupero Password
“Molfetta calcio” buona la prima e va avanti in Coppa Partiti i campionati regionali (Eccellenza, Promozione 1ª e 2ª Cat.) con una sola squadra locale
15 settembre 2004

Con un pareggio in trasferta a reti inviolate contro l'Arpifoggia, il “Molfetta calcio” porta a casa il primo punto della stagione nella gara d'esordio nel torneo di Promozione. Fino a metà agosto si è sperato nel ripescaggio in Eccellenza, ma il recupero del Brindisi nella massima categoria regionale ha chiuso le porte al club molfettese. Ma vediamo cosa i biancorossi potranno fare e offrire agli sportivi molfettesi. L'arrivo sulla panchina di Angelo Terracenere è indubbiamente una scelta impegnativa. Il mister sin dalle prime sedute di allenamento ha mostrato le qualità che hanno caratterizzato la sua carriera calcistica: serietà, concentrazione, determinazione, rispetto dei ruoli e soprattutto umiltà. Siamo certi che con questo tecnico tutti avranno da imparare: società, atleti e tifosi. La società con il ds Angelo de Gennaro si è attivata subito per allestire una compagine competitiva ai massimi livelli. La rosa presenta alcune facce nuove: il giovane portiere Fabio Scarcinella su cui punta Terracenere per avere poi due under in mezzo al campo, i difensori Cormio, Vito Baldassare, i centrocampisti Massimo di Pinto e Angelo Monopoli entrambi provvenienti dal Bisceglie, l'attaccante Tritta e Gatti (12 reti lo scorso anno con il Corato), mentre di ritorni bisogna parlare per Amedeo D'Aloia e Giuseppe Cesareo. Confermati: il “senatore” Buccheri, Panebianco, Abbatantuono, Del Vescovo, Carlucci, Uva e Murolo, mentre Sigrisi, inizialmente aggregato alla rosa è stato poi escluso. La società si è mossa soprattutto per trovare giovani affidabili che alla fine in Promozione sono i giocatori che faranno differenza, perché in campo ci dovranno sempre essere due nati dopo il 01.01.85 e uno dopo il 01.01.86. Della pattuglia degli under fanno parte Scarcinella, Cormio, Di Bari, Mercadante e Murolo, cui si potranno aggiungere altri elementi del settore giovanile. I primi risultati hanno dato indicazioni più che incoraggianti con il superamento del primo turno di Coppa Italia a spese del Bisceglie che milita in Eccellenza, in virtù della vittoria esterna (2-1, reti di Uva e Casareo), mentre i cugini hanno espugnato il “P. Poli” con un risicato 1-0. In Coppa i biancorossi hanno fatto vedere di prediligere la manovra, quindi un approccio più tattico e tecnico che esprime un gioco a tratti piacevole, anche se molti meccanismi devono essere perfezionati nei collegamenti tra il centrocampo e il reparto avanzato. Buono anche il pareggio nella prima giornata contro l'Arpifoggia, anche se ha lasciato l'amaro in bocca per le troppe occasioni sprecate che potevano costare caro, perché anche i foggiani in qualche occasione hanno sfiorato il gol. Sicuramente Terracenere ha da lavorare molto per trovare i giusti equilibri e le prime gare di campionato saranno una verifica per tutti, e sicuramente se ci sarà da colmare eventuali lacune, la società non si tirerà indietro, nonostante anche quest'anno il presidente Giuseppe de Nicolò si trova ad affrontare da solo una gestione che richiede sforzi economici non indifferenti. La città, sportivi ed operatori economici, per ora non sembra interessarsi più di tanto dell'unica espressione calcistica. Ora spetta alla squadra fare la propria parte per risvegliare l'entusiasmo e l'interesse verso una maglia che merita più considerazione. Segni di decadenza Quest'anno sia in Prima che in Seconda categoria non ci sono squadre molfettesi. Dopo appena due anni in 2ª anche la “Pro Molfetta” ha mollato cedendo il titolo ad una società di Giovinazzo, anche se nei tabelloni permane il nome di “Pro Molfetta” per buttarsi nel bussines delle scuole calcio, mentre la gloriosa “V. Mazzola”, dopo la retrocessione ripartirà dalla 3ª categoria. Un segno dei tempi e forse di decadenza di uno sport popolare. Francesco del Rosso
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet