Recupero Password
Molfetta, arredo urbano l'amministrazione comunale vuole farsi perdonare dai commercianti Dopo aver venduto i locali del Fashion District destinati alla promozione turistica e commerciale della città
30 ottobre 2007

MOLFETTA - L'amministrazione comunale di Molfetta cerca il perdono dei commercianti e convoca una riunione per fare nuove promesse. Dopo aver venduto i locali ottenuti dal Fashion District all'interno del centro commerciale Molfetta Outlet (su questa vicenda sembra che ci sarà un esposto alla magistratura nei confronti del sindaco per abuso d'ufficio) per promuovere il turismo e il commercio locale, l'assessore all'arredo urbano, Pierangelo Iurilli ha pensato bene di convocare i commercianti (foto), irritati per questa scelta, e promettere loro i fantomatici arredi urbani e i parcheggi che periodicamente ritornano a far capolino ogni qualvolta l'amministrazione comunale di centrodestra ha bisogno di tacitare la categoria. E così anche questa volta l'ufficio propaganda del Comune annuncia il «via libera alla riqualificazione del “quadrilatero commerciale” di Molfetta nel corso del primo vertice fra amministrazione comunale e i rappresentanti delle associazioni di categoria del settore commercio per la programmazione dei primi interventi infrastrutturali a sostegno del commercio. Come già preannunciato dal sindaco Antonio Azzollini in un precedente incontro – dice ancora il comunicato -, in agenda c'è l'avvio del cantiere per la costruzione di un parcheggio interrato e la riqualificazione urbana del cosiddetto “quadrilatero commerciale” compreso fra via Margherita di Savoia, via de Luca, via Baccarini e Lungomare Colonna». «Non ci limiteremo alla installazione di nuove fioriere o panchine» è la premessa di Pierangelo Iurilli «intendiamo piuttosto definire, con il coinvolgimento diretto dei commercianti, un intervento strategico che riguarderà il traffico, i parcheggi, l'acustica, la illuminazione e ovviamente l'arredo». «C'è bisogno di ripensare al ruolo di questo quadrilatero commerciale» aggiunge l'assessore al Commercio Doriana Carabellese «attraverso una riqualificazione a 360 gradi che rilanci il commercio di prossimità in un contesto più vivibile e soprattutto fatto a misura di cittadino». All'incontro hanno preso parte anche alcuni tecnici comunali. Il piano comprende la riqualificazione di tutto il quadrilatero commerciale. Ovviamente, per motivi logistici (legati alla impossibilità di cantierizzare tutto il centro cittadino per non creare disagi) si procederà per fasi, con zone più circoscritte. Ecco alcuni punti chiave sottoposti alla valutazione dei commercianti: 3,7 milioni di euro è la somma già spendibile che il sindaco Azzollini ha messo a disposizione per quello che è stato definito l'ipermercato all'aperto. Subito saranno realizzati un parcheggio e l'arredo urbano del centro. Una prima ipotesi allo studio per la realizzazione del primo parcheggio interrato riguarda l'area di piazza Aldo Moro, per la quale esiste già un progetto preliminare. Nel medio termine saranno inoltre istituiti tre parcheggi di interscambio periferici che si collegheranno con le vie del centro urbano attraverso un apposito servizio navetta. Allo studio anche altre forme di parcheggio che coinvolgano garage privati o forme di park & ride. Nel giro di pochissimi mesi, inoltre, si procederà alla trasformazione di piazza Principe di Napoli in un parco giochi per bambini; parallelamente si provvederà alla istituzione di nuove isole pedonali e all'allargamento di quelle già esistenti. «L'obiettivo – spiega l'assessore all'Arredo Urbano - è permettere alle famiglie di fare shopping nel massimo comfort possibile e soprattutto nella massima sicurezza, senza doversi preoccupare continuamente della sicurezza dei propri piccoli. La scelta di puntare tutto sulle isole pedonali è una operazione di grande coraggio amministrativo». Di centro commerciale all'aperto si cominciò a parlare oltre 10 anni fa, ma da allora l'argomento torna di attualità solo in caso di necessità come in questo caso, per giustificare una vendita utile solo a fare cassa. Secondo il comunicato del Comune, i commercianti sono stati tutti soddisfatti e hanno espresso giudizi positivi e toni entusiastici per questo “vecchio” progetto, rispolverato per l'uso del momento. Per chi legge le notizie in un contesto storico ed economico la valutazione non può essere meno entusiastica, tenuto conto dei tempi necessari alla realizzazione di un parcheggio interrato. Comunque contenti loro, contenti tutti, verrebbe da dire. In realtà, ad essere scontenti sono i cittadini sempre più alle prese con la difficoltà dei parcheggi (anche per gli eccessivi permessi concessi dal Comune e dai numerosi posti auto riservati ad invalidi, su cui non viene fatta alcuna verifica sia sulla loro autenticità, sia sulla reale attualità del diritto al posto anche in caso di decesso dell'interessato) e di un traffico caotico. Tra l'altro molti dei posti auto sono utilizzati dagli stessi commercianti, che si fanno danno da soli, costringendo i cittadini a preferire la più comoda soluzione dell'Outlet Molfetta con ampia possibilità di parcheggio e soprattutto con prezzi più competitivi nei negozi. Infatti, il problema non è quello dell'arredo urbano che insistono a chiedere i commercianti, ma quello dei prezzi che restano sempre troppo alti anche rispetto a quelli dei paesi vicini, rendendo più conveniente fare una passeggiata a Bisceglie per lo shopping. Vedremo allo stato concreto la realizzazione dei progetti e soprattutto in quali tempi… biblici.
Autore: V. R.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet