Recupero Password
Lo sciopero Asm. Zaza: assicurati i servizi essenziali
31 maggio 2016

MOLFETTA - Lo sciopero dei dipendenti dell'ASM di ieri mattina ha raggiunto una percentuale di adesione superiore all'80%.  Lo sciopero è stato indetto dalle organizzazioni sindacali, tra le altre cose, per rivendicare la necessità di “reinserire nel CCNL la previsione dell’assunzione senza soluzione di continuità dei lavoratori sottoposti al passaggio di gestione tra aziende, contro l’ipotesi di  ampliare  le possibilità di esternalizzare i servizi e quella di aumentare l’orario settimanale di lavoro”.
Per il presidente dell’Asm, Antonello Zaza, l’auspicio è che già nelle prossime ore le parti interessate possano riprendere le trattative  per addivenire ad un accordo che soddisfi le stesse. Nella giornata di ieri, secondo Zaza, sarebbero stati assicurati i servizi minimi garantiti per legge (ospedale, piazze mercatali, mercati all'ingrosso) e la raccolta dei rifiuti nella zona in cui è attivo il porta a porta.
Già nella giornata di oggi l'ASM si adopererà per garantire la raccolta dei rifiuti in tutta la città e il riavvio dello spazzamento stradale.
Le operazioni di raccolta potranno, tuttavia, subire dei rallentamenti, anche nei prossimi giorni, a causa delle difficoltà - non dipendenti da ASM - nelle operazioni di smaltimento presso l'impianto di biostabilizzazione di Amiu Puglia di Bari, a causa della chiusura dello stesso nella giornata di domenica, oltre che per il riversamento dei mezzi di svariati Comuni della provincia nella giornata di domani.

Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet