Recupero Password
Le suggestioni pasquali nelle foto di Mauro Germinario
15 aprile 2019

Suggestivo il “viaggio virtuale” tra alcune delle più sentite tradizioni molfettesi che è stato allestito nella sede della Cattolica Popolare di Molfetta e intitolato “I percorsi del tempo”. Protagonisti i momenti salienti della devozione popolare molfettese nei quaranta giorni che precedono la Pasqua. Oggetti, simulacri, volti, dettagli che, colti dall’obiettivo di Mauro Germinario, collaboratore di “Quindici”, evocano emozioni comuni e condivise, divenendo un vero e proprio “percorso di sentimenti”, un percorso che attraverso 80 pannelli fotografici accompagna lo sguardo dell’osservatore dall’uscita della processione della Croce (a mezzanotte del martedì grasso) dalla chiesa del Purgatorio per proseguire con la lenta teoria di confratelli e fedeli sino all’arrivo dinanzi al monumento al Calvario, e poi il “Settenario all’Addolorata”, la processione dell’Addolorata, dei Misteri, della Pietà. Particolarmente apprezzabile la scelta del bianco e nero, che mira all’essenziale, all’anima, suggerisce emozioni ed evoca ricordi, come ha sottolineato nella serata inaugurale, tenutasi lo scorso 30 marzo, il nostro direttore Felice de Sanctis, il quale ha proseguito rimarcando come ogni immagine consenta di «entrare nella dimensione del sacro che diventa un racconto sempre nuovo, sempre diverso nel tempo che scorre e che non è mai uguale a se stesso». Alla serata inaugurale non poteva mancare l’appassionato studioso, già Priore dell’Arciconfraternita della Morte) Franco Stanzione, il quale ha tenuto a sottolineare come le foto abbiano colto un momento particolarissimo, diverso da quello canonico. Le foto della processione della Pietà, infatti, sono state scattate nel 2016 quando l’uscita della processione non si tenne, come ormai consueto, nella tarda mattinata del Sabato Santo, bensì allo scoccare della mezzanotte tra il venerdì e il sabato. Cosa che non accadeva da 60 anni, ossia dal 1956. Interessante, poi, la ricostruzione degli eventi che hanno riportato la processione dei Misteri all’uscita notturna, narrata dallo stesso dott. Stanzione (tra i fautori di tale iniziativa). Condivisibile il pensiero espresso dall’ex senatore avv. Antonio Azzollini, per il quale la mostra propone raffigurazioni di un popolo, di una storia e che, dunque, merita di far parte del patrimonio storicoartistico della città. Ha, dunque, esortato le istituzioni a farsi carico della conservazione di questo genere di testimonianze, dalle quali si potrebbero ricavare interessanti spunti di ricerca, utili a tracciare una storia della città, attraverso i luoghi, la partecipazione dei fedeli, i simulacri stessi. La mostra è stata realizzata su espresso invito della Cooperativa Cattolica Popolare e con la collaborazione del broker broker assicurativo Francesco Tedesco, il quale ha posto in evidenza il dominio incontrastato della luce che anima le foto, affermando: «La foto, più che un’arte, è un’opera solare, è una collaborazione con il sole». Apprezzamento è stato espresso dalla presidente Cooperativa Cattolica Popolare Mariangela Azzollini, che ha auspicato la realizzazione di analoghe iniziative culturali nell’accogliente e prestigiosa sede aziendale. Allestimento che ha riscosso apprezzamenti anche dai numerosi appassionati che hanno potuto osservare le ben definite immagini, allestimento che ha dato vita alla mostra e linearità ai contenuti.

Autore: Isabella de Pinto
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet