Recupero Password
Le guardie del WWF sorprendono e denunciano bracconieri nel Parco dell'Alta Murgia
28 novembre 2006

BARI - Le guardie del WWF di Bari hanno denunciato due cacciatori/bracconieri nel pomeriggio di domenica scorsa sorpresi ad effettuare attività venatoria all'interno del Parco Nazionale “Alta Murgia” precisamente nel Comune di Ruvo di Puglia in località “Iazzo Pagliara” che prende il nome dall'omonima lama. Quasi all'imbrunire i due cacciatori con forte spirito goliardico e con forte dose di adrenalina per la caccia al tordo, si sono inoltrati all'interno del bosco limitrofo allo “Iazzo” sparando i tordi quando fanno il proprio rientro nel bosco, tipologia di caccia denominata “al masone”. La loro attività è durata poco tempo in quanto nella zona erano presenti in attività di vigilanza le guardie del WWF che hanno sorpreso in flagranza di reato i due cacciatori denunciandoli alla Procura di Trani. Ai due sono state sequestrate le armi e la selvaggina, titolare del fascicolo è il Sostituto Procuratore della Procura di Trani dott. Ettore Cardinali. Sono già dodici le persone sorprese e denunciate dalle guardie del WWF a svolgere attività venatoria in pieno Parco Nazionale “Alta Murgia” nella provincia di Bari dall'inizio della stagione venatoria, nonostante i divieti imposti dalla legge e l'attività di prevenzione svolta dalla Forestale e dal nostro nucleo di vigilanza, dichiara pasquale salvemini del WWF, i cacciatori continuano a trasgredire ogni qualsivoglia regolamento.
Autore:
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet