Recupero Password
Lama Martina, splendido percorso naturalistico
15 luglio 2020

La nostra città si è arricchita di un affascinante percorso naturalistico. Da alcune settimane, infatti, è possibile addentrarsi lungo i sentieri di Lama Martina (solco carsico che da ponte Schivazappa giunge in località Prima Cala). Il progetto di valorizzazione dell’area, congiuntamente alla tutela ambientale e paesaggistica del luogo, nasce da tempo e vede protagoniste diverse realtà pubbliche ed associative. È da circa un anno che il Comune di Molfetta, congiuntamente all’associazione di educazione Ambientale “Terrae”, ha avviato un progetto di mobilità lenta per la fruibilità della Lama attraverso una serie di percorsi ciclopedonali e pannelli informativi sugli aspetti naturali del luogo. Ma cosa sono le lame? Come ha sottolineato a Quindici, Tommaso Gigante dell’associazione Terrae «Le lame sono solchi della terra di origine carsica, creati dall’azione solvente delle acque piovane. Grazie alla loro morfologia, qualora le condizioni siano favorevoli, i versanti e l’alveo delle lame possono essere ammantati da una lussureggiante macchia mediterranea. Lama Martina è, dunque, un piccolo corridoio ecologico. Difatti, al suo interno, nascosti nel fitto della macchia impenetrabile, volpi, donnole, faine e gufi, trovano il loro habitat ideale. All’ombra dei silenziosi ulivi, invece, piccole piante di querce, biancospini ed erbe aromatiche, si lasciano cullare dalla protezione dei nostri patriarchi verdi. Passeggiando lungo i sentieri di Lama Martina, tra pagliai ricoperti di edera e maestosi carrubi secolari, non è difficile imbattersi in sfuggenti serpenti e piccoli mammiferi mentre, soprattutto nelle calde giornate estive, si viene avvolti dagli intensi aromi di piante officinali come il rosmarino, la mentuccia selvatica ed il cappero». Punti di riferimento per la realizzazione dell’ambizioso progetto di valorizzazione sono stati gli assessori comunali all’Ambiente Ottavio Balducci e ai Lavori pubblici Mariano Caputo che, sin da subito, hanno condiviso la volontà di restituire alla nostra città il primo vero polmone verde, un piccolo gioiello naturale quasi completamente inglobato nel nucleo urbano di Molfetta, a pochi passi dalla frenesia della vita e del traffico cittadino. Lama Martina rappresenta anche un luogo privilegiato per attività sportiva ed esplorativa come l’orienteering, una pratica sportiva relativamente giovane, nata in Norvegia, che prevede l’utilizzo di una carta geografica del territorio e di una bussola, senza altri riferimenti. Per Lama Martina è stato predisposto un percorso che prevede la ricerca delle cosiddette “lanterne”; è diventata il primo percorso fisso di orienteering nel sud Italia a cura dell’associazione Orienteering Academy Puglia, oltre a rappresentare il primo percorso escursionistico ufficiale molfettese CAI (Centro Alpino Italiano): è già stata installata l’opportuna segnaletica a cura dell’associazione Terrae. Non a caso sin dall’ultima settimana di giugno sono state avviate iniziative di sensibilizzazione. Il primo grande evento sociale si è tenuto sabato 27 giugno e ha visto il coinvolgimento di diverse realtà tra le quali Terrae, il CAV Pandora (Centro Anti-Violenza), la cooperativa Charisma, il movimento Scout “Masci”, 2hands, l’ARCI, Liberi Cittadini ed il comitato di quartiere “Madonna delle Rose”. I partecipanti sono intervenuti attivamente alla pulizia della lama, lavori coordinati dal vicepresidente dell’associazione Terrae Raffaele Annese. Domenica 28 giugno, invece, Lama Martina è stata protagonista de “Le giornate del FAI” (Fondo Ambiente Italiano) che, proprio nel Parco Naturale, ha riconosciuto un valore ambientale, naturalistico e paesaggistico. Per luglio è stato stilato un fitto calendario di appuntamenti gratuiti per conoscere le bellezze naturalistiche e partecipare a svariati laboratori didattici. Il primo, ossia il laboratorio di preistoria e le gare di Orienteering per grandi e piccoli, che avrebbe dovuto svolgersi sabato 4, a causa delle avverse condizioni meteorologiche è stato rinviato a domenica 5 luglio ma ha registrato ugualmente un grande successo. Venerdì 10 luglio sono previste passeggiate ecologiche e atelier di pittura sulla storia narrata, sabato 11 luglio in programma altre passeggiate ecologiche e laboratorio di pittura naturalistica: walking and painting; venerdì 17 luglio passeggiate ecologiche e laboratorio di lettura ad alta voce “un prato per leggere”, sabato 18 luglio laboratorio di preistoria e gare di orienteering per grandi e piccoli, 25 luglio, infine, si terranno passeggiate ecologiche e musica a contatto con la natura: walking & handpan. Un ulteriore passo avanti, fortemente voluto dal Comune di Molfetta per la valorizzazione del sito, sarà una pulizia straordinaria a cura di ASM e Multiservizi e la progettazione del “Piano del Verde” per tutelare e salvaguardare la flora e la macchia mediterranea tutt’ora presente ed in fase di rinaturalizzazione. «Il prossimo obiettivo – ha dichiarato a Quindici Raffaele Annese – è quello di istituzionalizzare il parco naturale di Lama Martina e puntare sempre più alla sua conoscenza per la tutela e la valorizzazione di questo polmone verde della città. Stiamo lavorando anche per la creazione di una rete tra le associazioni e il comitato di quartiere e l’amministrazione comunale per tutelare nel tempo questo bene comune». Lama Martina è, senza ombra di dubbio, un vero e proprio “bosco in città” pulsante di vita e storia. Immergersi nei suoi sentieri equivale a muoversi in una piccola macchina del tempo che consente di viaggiare tra passato e presente, proiettandosi verso un futuro che ha gli accenti del turismo sostenibile e della riscoperta del nostro territorio e delle nostre radici. © Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet