Recupero Password
La statua di San Luigi Gonzaga riconsegnata alla Chiesa di San Gennaro
15 novembre 2016

La parrocchia di San Gennaro ha riaccolto uno dei capolavori dello scultore ottocentesco Francesco Verzella: la statua di San Luigi Gonzaga, finalmente restaurata dalla prof. ssa Tiziana Fantastico. Hanno partecipato all’evento il Rotary Club di Molfetta, rappresentato dal suo presidente pro tempore Mauro Leonardo de Pinto, che ha finanziato i lavori di restauro, il Vescovo mons. Domenico Cornacchia, la restauratrice Tiziana Fantastico e Don Sergio Vitulano, parroco della chiesa di San Gennaro, e tutta la comunità parrocchiale. La presentazione è stata preceduta da una messa in suffragio dei defunti Rotariani. A seguire, un tavolo di legno è stato posto dinanzi all’altare, per dare la parola ai protagonisti del progetto. È stato proprio “sorseggiando un caffè” che il parroco, Don Sergio, ha progettato con la Prof.ssa Fantastico il restauro del San Luigi Gonzaga. Egli ha ricordato il progetto come “complesso e difficile”, da un punto di vista tecnico, ma soprattutto finanziario. Data la complessità scultorea della statua, l’usura dei materiali con i quali essa era stata costruita, e i visibili danni arrecatigli nel tempo, sia Don Sergio che la restauratrice prospettavano dei lavori molto costosi. Il Rotary Club di Molfetta è quindi intervenuto “prendendo a cuore” il progetto e finanziandolo. “Noi serviamo la collettività”, ha affermato Mauro Leonardo de Pinto, Presidente del Rotary, durante la presentazione. “Ci siamo messi a disposizione del vicino per restituire la bellezza a questa incredibile statua”. Protagonista indiscussa dell’evento è stata Tiziana Fantastico, “restauratrice da sempre e donna innamorata dell’arte”, così come la descrive Don Sergio Vitulano. La Professoressa è docente presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro e vive a Palo del Colle, comune di provincia di Bari. È stata lei ad eseguire i lavori sul San Luigi Gonzaga del napoletano Francesco Verzella. “La statua si presentava in maniera disastrosa”, ha affermato davanti ai presenti. Essa, infatti, mostrava dei “sollevamenti a cresta”. Essendo una scultura costruita in legno, rivestita in cartapesta e ricoperta di vernice esteriormente, il materiale interno, il legno, ha nel tempo spinto quelli superiori per “respirare”, deformando quindi l’estetica del Santo. Inoltre, il primo recupero della statua è stato “grossolano”, rendendo ancor più arduo il lavoro della restauratrice. Secondo la prof.ssa Fantastico, il problema della statua non era solo di tipo strutturale. Ci sono degli eventi, infatti, che hanno contribuito a rovinare la scultura. L’invasione barbarica avvenuta nel 1984, per esempio, ha causato la distruzione del lato destro del San Luigi, in particolar modo del suo volto. Anche l’usanza di portare il Santo in processione ha provocato, secondo la restauratrice, l’usura delle giunture sull’opera. Proprio per questo il restauro del santo si è rivelato di natura complessa e dispendiosa. In secondo luogo, è intervenuto Franco Di Palo esperto di Francesco Verzella e della sua opera: “Verzella è un esponente del Barocco napoletano che si è ispirato fortemente alla scultura Rinascimentale”. Egli ha definito il restauro come un “gioiello” e ha ricordato ai presenti che la Chiesa di San Gennaro ha svolto un ruolo fondamentale nell’itinerario artistico verzelliano. Inoltre, l’esperto ha dichiarato che la parrocchia è un vero e proprio “museo della scultura napoletana dell’Ottocento”. A concludere l’evento il Vescovo Domenico Cornacchia, che ha ringraziato Tiziana Fantastico: “Fantastico di nome e di fatto”, ha precisato allegramente. “Questa sera abbiamo riparato alla profanazione barbarica avvenuta nel 1984”, ha poi concluso. A seguire, la benedizione del San Luigi Gonzaga.

Autore: Marianna la Grasta
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet