Recupero Password
La scuola Manzoni saluta il dirigente Luigi Palombella
15 luglio 2008

È stata una cerimonia di saluto, quella svoltasi presso la Sala Finocchiaro – fabbrica di San Domenico, in onore del dott. Luigi Palombella, dirigente scolastico del I Circolo didattico “A. Manzoni” da ormai 15 anni, prossimo alla pensione: come ha sottolineato la prof.ssa de Ceglie, introducendo la conferenza, “si tratta si suggellare la stima della comunità scolastica per l'apporto culturale ed umano mostrato da un uomo che ha fortemente creduto e crede nella formazione olistica degli alunni, dando priorità ai bambini”. Un uomo che ha lavorato nella scuola e per la scuola, è stato ribadito più volte, che non ha fatto mai mancare il suo impegno e contributo 47ennale per concretare progetti numerosi volti alla crescita dei suoi alunni ed anche alle azioni di solidarietà. Allo stesso tempo, in un periodo di insicurezza, degrado e smarrimento scolastico, ha sponsorizzato la migliore programmazione formativa per alunni e genitori, desunta dai suoi studi di pedagogia, dalla militanza nell'AINC e dalle numerose letture: atteggiamento sottolineato dal vescovo Mons. Luigi Martella, che, assente per impegni improrogabili, ha ricordato in una lettera la sua visita pastorale e la sua ammirazione per un uomo così dedito all'amore sano e costruttivo per i bambini. La commozione dei partecipanti e dello stesso dott. Palombella è stata avvertita in modo palese nel momento in cui si sono susseguite le testimonianze dei bambini e di alcuni colleghi ed amici del dott. Palombella: i primi, con molto imbarazzo ed insicurezza di fronte ad un pubblico numeroso, hanno definito il loro preside “come un padre, la cui azione e costante presenza rimarranno impresse nella mente”. I secondi hanno palesato la poliedricità occupazionale e la grande umanità: Annalisa Altomare, che ha frequentato proprio la scuola “A. Manzoni”, ha descritto il dirigente scolastico come “emozionato e sensibile a tutte le tematiche pedagogico-educative, senza dimenticare l'aiuto politico fornito durante l'amministrazione Finocchiaro per l'organizzazione scolastica molfettese”; il dott. D'Ercole, segretario CISL scuola, “ ha rammentato come solo grazie all'azione professionale del dott. Palombella, ex-segretario provinciale dell'organizzazione e rappresentate fedele, si sia potuto sviluppare un sindacato sentito, attivo, militante”; non è mancato l'intervento del presidente della Università popolare molfettese, dott. De Gennaro, ricordandone la continua consulenza e la attività non esclusiva, ma collettiva non rivendicativa come operatore culturale, del dott. Magarelli, presidente del Rotary Club e del sindaco Antonio Azzolini, che ha portato i saluti della comunità cittadina. Ma ciò che sembra sintetizzare l'attività del dott. Palombella è la lettera di Antonio Cicolella, che ha manifestato la straordinaria accoglienza che la figlia ha ricevuto alla scuola Manzoni, durante un soggiorno in Italia, rilevandone il dovere educativo, maggiore rispetto alla scuola olandese, il valore fondamentale dell'umanità e l'assenza delle aberrazione delle linee pedagogiche.
Autore: Marcello la Forgia
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet