Recupero Password
La scomparsa di Giovanni Guarino baritono di fama internazionale Giovanni
15 aprile 2021

Ci ha lasciato Giovanni Guarino, baritono di Molfetta di fama internazionale, residente a Putignano, dove ha curato anche il carnevale. Guarino è morto in seguito alle complicanze seguite a un trapianto di midollo. Il mondo della cultura molfettese e non solo perdono una figura rappresentativa e amata in città. Guarino, nato nel 1964 si era formato alla Scuola Dvorak di don Salvatore Pappagallo. Dal 1997 Docente di Arte Scenica presso i Conservatori di Matera, Trapani e Foggia ora era titolare della cattedra di Arte Scenica presso il Conservatorio “N. Rota” di Monopoli. Ha studiato canto alla scuola del soprano Maria Vittoria Romano. La sua attività professionale ha inizio nel 1989 vincendo la 43° edizione del Concorso di Canto “A. Belli” di Spoleto Teatro lirico Sperimentale. Sempre nel 1989 è 2° classificato per il ruolo di Masetto nel “Don Giovanni” di W.A. Mozart al Concorso internazionale “Toti dal Monte” di Treviso. Nel 1994 ottiene il premio speciale della giuria al Concorso internazionale “M.Del Monaco” di Marsala (Tp). Nel 1997 è finalista a Tokyo al Concorso internazionale Operalia di Placido Domingo. Oltre a tenere numerosi concerti e recital in Italia ed all’estero, ha cantato nelle stagioni liriche di numerosi teatri dal Verdi di Trieste al Bellini di Catania. Accanto al celebre soprano Katia Ricciarelli ha inaugurato il restaurato Teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria facendo parte del cast dell’Opera Adriana Lecouvreur (Michonnèt). Nel 2005 ha interpretato il ruolo di Calotta ne “Il Cavaliere Errante” di T. Traetta inaugurando il restaurato Teatro Umberto di Bitonto. Ha inoltre partecipato a varie produzioni liriche all’estero in U.S.A., Russia, Australia, Inghilterra, Francia, Germania Brasile. Rilevante è anche la sua attività di Regista Lirico; ha infatti allestito opere tra cui spiccano “La Serva Padrona” di G.Paisiello, opera andata in scena in più città in Germania e a Parigi (Comèdie des Champs Elysèes) e L’Orfeo ed Euridice di Gluck per il liceo Musicale G.Paisiello di Taranto. Per il Conservatorio di musica “N.Rota” di Monopoli ha curato e coordinato tanti progetti curandone anche la regia. Infine l’insegnamento presso i Conservatori di Matera, Trapani, Foggia e Monopoli. Dal 1997 rea Docente di Arte Scenica presso i Conservatori di Matera, Trapani e Foggia. Guarino sarà ricordato come grande interprete in tanti ruoli diversi in opere e operette, la sua conoscenza musicale comprendeva un grandissimo repertorio dal drammatico al comico (che lui prediligeva), che ne facevano un baritono eclettico. Oltre che interprete lirico e regista, Giovanni Guarino aveva anche realizzato carri per il carnevale di Putignano con il maestro Deni Bianco, uno dei più giovani e premiati cartapestai pugliesi. Ma ci piace ricordare Giovanni come figlio del barbiere Cecchino di Molfetta (nel cui salone non mancava mai un’opera lirica di sottofondo) che lo portava anche ad improvvisare, in particolare nel ruolo di Figaro del Barbiere di Siviglia, modificava l’aria “Ah che bel vivere, che bel piacere” con “per il figlio di un barbiere di qualità”. Numerosi i messaggi di cordoglio, dal Conservatorio Nino Rota di Monopoli («Artista poliedrico, Uomo vero e schietto, che aveva in sé il raro dono della vera “vocazione” teatrale») alla Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi, dal Carnevale di Putignano al sindaco di Molfetta Tommaso Minervini. Alla moglie Eleonora, ai figli Francesco e Gerardo e alla famiglia va anche il cordoglio del direttore Felice de Sanctis e della redazione di “Quindici”. © Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet