Recupero Password
La Molfetta Sportiva alla ricerca del gol e della prima vittoria stagionale Mister Germinario e Beppe Calò sull'esordio casalingo di oggi con l'Ordona. A.P.L.E.T.I. partner sociale dell'incontro
27 settembre 2009

MOLFETTA - Alla ricerca del gol e della prima vittoria stagionale, dopo due sconfitte e un pareggio, con l'eliminazione al primo turno della Coppa Puglia. Non può essere che questo il tema dominante della gara che la Molfetta Sportiva disputerà oggi (ore 11,00 - Campo Sportivo Società Minori “B.Petrone”) per la seconda giornata del girone A del campionato di Prima Categoria. Ospiti i foggiani dell'Ordona, e non sarà affatto una cosa facile affrontarli. Ne hanno parlato in una conferenza stampa il tecnico Angelo Germinario e il difensore Beppe Calò (nella foto, Vercellini, Germinario, Tattoli, Calò). Ecco le dichiarazioni rilasciate da tecnico e giocatore. Mister Germinario, come si spiega il rendimento scarso di queste prime tre gare…? Si spiega con il fatto che la squadra è per nove undicesimi nuova rispetto alla passata stagione. I meccanismi di gioco hanno bisogno di essere assimilati, e stiamo facendo più fatica del previsto a farlo. Abbiamo soprattutto un problema di finalizzazione, perché gara dopo gara siamo riusciti a migliorare il gioco, ma senza concretizzare questi miglioramenti in gol e risultati. Che partita ci dobbiamo aspettare domani…? Affrontiamo una squadra esperta della categoria. Ce ne hanno parlato bene, e quindi non sarà un impegno facile. Ma noi non siamo da meno, soprattutto come potenziale tecnico. Dobbiamo solo essere convinti di potercela fare, e mettere in pratica tutto quello che abbiamo preparato in settimana. Intorno alla sua squadra si discute se sia meglio schierarla con il 4-4-2 o con il 4-3-3… Abbiamo giocatori per realizzare sia l'uno che l'altro modulo. Dipende da chi è più in forma, da quanto si sa degli avversari… Il 4-3-3 lo conosciamo meglio e lo sappiamo applicare un po' di più.. Penso che domani ci schiereremo così in partenza, per poi vedere se sarà necessario modificare in corsa l'atteggiamento tattico. Calò, la squadra è cambiata radicalmente rispetto allo scorso anno. Come sta il gruppo? L'anno scorso era un gruppo che si conosceva e giocava insieme da anni, ed era molto affiatato anche fuori dal campo. Quest'anno la situazione è diversa, i nuovi superano numericamente i provenienti dal gruppo “storico” della Bari Sport, ma è tutta brava gente, che ha solo bisogno di conoscersi bene e imparare a stare insieme. E lo fa già, devo dire… Arriverà questa prima vittoria stagionale? Certo che arriverà. Abbiamo lavorato tutta la settimana per questo, impegnandoci al meglio di noi. Deve arrivare domani (oggi, ndr), non possiamo aspettare oltre. Per uno che non aveva mai perso un derby con la Bari Sport, quanto pesa l'eliminazione dalla Coppa Puglia con il Milan Club? Pesa molto. Non ero affatto contento giovedì sera. Certo, abbiamo fatto una buona partita, si sono visti segnali di miglioramento rispetto alle altre due uscite stagionali, ma digerire l'eliminazione, per di più in un derby, non è facile. Mettiamola così: diventerà uno stimolo in più quando scenderemo in campo domani. Il presidente Tattoli, presente alla conferenza stampa, e interrogato su come si supera questo momento, è stato estremamente sintetico: “Bisogna vincere. Se si vince tutto diventa più facile”. E' intervenuto anche il dr. Michele Vercellini, in rappresentanza dell'A.P.L.E.T.I (Associazione Pugliese per la Lotta contro le Emopatie e i Tumori dell'Infanzia), che oggi sarà partner sociale della Molfetta Sportiva, che devolverà alle attività dell'associazione un euro dei tre chiesti agli spettatori per assistere alla partita. “La nostra associazione - ha detto Vercellini - opera nelle Cliniche Pediatriche del Policlinico di Bari per offrire un servizio di accoglienza, informazione e sostegno per le famiglie dei bambini ammalati di tumore, assistenza psicologica, servizi di volontariato per attività ludico ricreative in reparto e in ambulatorio, corsi di aggiornamento per medici e personale socio-sanitario. Ha anche un progetto per l'assistenza a domicilio dei bambini ammalati”. “Siamo contenti - ha detto anche - che la Molfetta Sportiva abbia voluto proseguire la tradizione avviata lo scorso anno dalla Bari Sport e sostenere ancora la nostra associazione. Anche per questo impegno auguro che possa raggiungere i risultati e i successi sportivi che i suoi dirigenti si attendono”.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet