Recupero Password
“La Creativita”, mostra dell'Atelier dei ragazzi di Tonia Copertino
02 agosto 2005

MOLFETTA – 3.8.2005 Preferisce chiamarlo Atelier, Tonia Copertino, pittrice molfettese. Lo spazio artistico da lei creato in Via Marconi 19, dove per tutto l'inverno si è creato, disegnato, imparato. Un entusiasmante gioco-lavoro, che ha coinvolto sette bambini delle elementari, che hanno così espresso il loro estro creativo sotto la guida di un'ex professoressa di educazione artistica. I frutti di quest'interessante attività sono stati al centro della mostra dal titolo “la Creatività”, allestita all'interno dell'associazione. Per arrivare a risultati tutt'altro che infantili, spiega Tonia Copertino: “Abbiamo iniziato da esercizi di tipo tecnico, cosa ad esempio si poteva creare intorno alla linea, fino poi ad approdare ad elementi geometrici più complessi che hanno dato vita, come per magia, a soggetti tipici della nostra architettura mediterranea, provocando un immediato interesse e attenzione dei bambini”. Entusiastiche le loro risposte. Nicolò Sancilio, 7 anni, alla domanda: “Quanto ti sei divertito da 1 a 10?”. Risponde: “3000!”. Nicolò ha utilizzato nella sua composizione artistica Pulcinella che recita in cielo. Una spiegazione razionale del motivo della commistione di due elementi così differenti è impossibile averla, ma Nicolò prontamente ci illustra la tecnica dorata utilizzata, con qualche accenno alla prospettiva. Tutti i membri della “scuola”di disegno hanno sviluppato delle capacità di osservazione e proprietà di linguaggio in merito alla pittura, davvero invidiabili per un adulto. Francesca Bellifemmine, otto anni, ha rappresentato, attraverso la vivacità dei colori mediterranei, dettagli tipici del nostro paesaggio con forme corpose. Beppe Tridente ha nel cuore il mare, con le sue sirenette che nuotano insieme con altri soggetti ritagliati, per mezzo della tecnica del collage. Nicolò Petruzzella ha espresso una particolarissima visione prospettica dei trulli di Alberobello, senza dimenticare il nostro mare. Michele Ruizzo si è rifatto ad un mondo del tutto fantastico, con vari soggetti nella dimensione tridimensionale. Alessia Nappi ha preso spunto dalle nostre tradizioni popolari, utilizzando anche la tecnica della sgranatura dell'inchiostro, molto diffusa nel passato che porta ad un effetto sfumato e magico. Antonio Bellifemmine, il più piccolo, solo sei anni, ha espresso il suo mondo con soggetti, come la sua famiglia, con colori e linee decise. “Credo che i bambini hanno bisogno di dar sfogo alle proprie fantasie, con un percorso di crescita come questo, dopo i primi suggerimenti hanno voluto essere lasciati liberi, per scoprire da soli cosa significava sperimentare con il disegno e i colori, rimanendo sorpresi essi stessi”, dice la pittrice. Non vendere, ma avere soprattutto visibilità, cosa difficile da concretizzare a Molfetta, dove si organizzano mostre di artisti stranieri più che locali. Esposte all'interno dell'Associazione le sue ultime opere più significative. Una dedicata alla pace, le altre che esprimono in sintesi il connubio di istintività e razionalizzazione dello spazio con colori come il nero e il bianco ma anche l'arancione che indica sensazioni calde, perché l'arte senza sentimento non ha vita. Tonia Copertino riapre il suo Atelier a settembre, non solo per bambini ma anche per adulti. Per informazioni telefonare al 3385265333 Laura Amoruso
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet