Recupero Password
L’A.S. Nettuno cerca la rivincita CALCETTO
15 novembre 2001

In questi giorni l’A.S. Nettuno (nella foto) sta conoscendo realmente la sua forza affrontando in trasferta il Real Gravina, 6 punti in classifica e squadra con le credenziali per il salto di categoria. E’ vero che siamo solo alla quarta giornata; è vero che il campionato (frase originalissima) è ancora lungo; ma è altresì vero che ogni sconfitta significa tre punti persi ed un indebolimento, a maggior ragione se tale sconfitta è rimediata contro una diretta concorrente alla promozione, delle convinzioni di cui si nutre il gruppo. E’ bastata una partita persa (5 a 2 col Giovinazzo capolista nella seconda gara), infatti, a turbare gli animi tanto da spingere capitan Di Leo ad indossare sotto la casacca, nel successivo match casalingo vinto per 7 a 2 con l’Azzurra Terlizzi, una maglietta con su scritto: “Giù le mani dal Mister”. Maglietta prontamente esposta al pubblico dopo un suo goal e sintomatica dello spirito che possiede il team molfettese. A proposito di Di Leo: è il leader della squadra e lo dà a vedere urlando, combattendo e segnando pur partendo dalla linea difensiva. Senza dubbio il migliore del Nettuno in questo avvio di stagione. Una partenza con la quale si voleva subito riscattare la precoce eliminazione dalla Coppa Italia ad opera dell’Olimpiadi Bisceglie, 5 a 6 in un match acceso conclusosi con un accenno di rissa. Ed in effetti la partita d’esordio, disputata tra le mura amiche del campo sito nel Villaggio che dà il nome alla squadra, aveva visto i nostri conseguire una vittoria per 6 a 4 ai danni del Corato: avanti 2 a 0, il Nettuno si era ritrovato ad inseguire gli avversari schizzati sul 4 a 2, riuscendo nel secondo tempo ad infilare per due volte il portiere ospite, senza che la rete della propria porta si gonfiasse in alcuna occasione. Era a Giovinazzo, nella seconda giornata, che la squadra di mister Firrao subiva, complici anche una serie di infortuni ed un campo in parquet anziché in erbetta e decisamente più grande dell’impianto di casa, il primo stop in campionato (5 a 2, appunto), pur essendo stata in vantaggio per 1 a 0 e per 2 a 1. Nella terza gara la già detta vittoria con l’Azzurra Terlizzi e una boccata d’ossigeno prima del fondamentale incontro a Gravina. Prossimi impegni in casa: Nettuno-Ruvo il 24/11; Nettuno-Gravina l’8/12. Eugenio Tatulli
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet