Recupero Password
L'Azione Cattolica consegna all'Amministrazione comunale di Molfetta la documentazione sul gioco d'azzardo patologico
09 maggio 2014

MOLFETTA - Continua la campagna dell’Azione Cattolica diocesana “La vita giocatevela bene!” per la diffusione di nuovi stili di vita e contro il gioco d’azzardo, finalizzata a sensibilizzare gli aderenti dell’associazione e i cittadini nei confronti di un fenomeno molto preoccupante che sta pericolosamente prendendo quota anche tra i minorenni, trasformando di fatto una dimensione positiva – quale quella del gioco – in qualcosa di patologico e quindi di pericoloso.

L’Azione Cattolica, nei mesi scorsi, oltre ad aver aderito ufficialmente ai movimenti nazionali “Mettiamoci in gioco!” e “No slot!”, ha messo in pratica alcune azioni concrete sul territorio diocesano: un primo incontro introduttivo alla presenza di don Armando Zappolini, presidente del movimento "Mettiamoci in gioco!", poi la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare "Tutela della salute e degli individui tramite il riordino delle norme vigenti in materia di giochi con vincite in denaro - giochi d'azzardo" (abbiamo raccolto quasi 6000 firme nell’intera diocesi), diversi incontri con psicologi ed esperti della materia, nonché il monitoraggio dei nostri territori parrocchiali , anche attraverso interviste dirette alla ricerca di quegli esercenti che hanno scelto di non avvalersi di slot e macchinette nelle loro attività.

In data 6 maggio 2014, il coordinamento cittadino di Molfetta ha consegnato al sindaco Paola Natalicchio, ai componenti della Giunta della città e al Presidente del Consiglio Comunale un dossier di materiale raccolto in questi mesi contenente iniziative, possibili interventi di natura fiscale, attività culturali già attuate in altre città d’Italia, da mettere in pratica per sensibilizzare la cittadinanza sul tema in oggetto, ma soprattutto per avviare azioni concrete di controllo e regolamentazione del fenomeno del gioco d’azzardo sul territorio comunale, chiedendo agli amministratori, ciascuno secondo il proprio ruolo e le proprie competenze e responsabilità, concreta attuazione dell’impegno assunto dall’Amministrazione stessa attraverso la sottoscrizione al Manifesto dei Sindaci per la Legalità e contro il Gioco d’Azzardo.

«Ci auguriamo che la nostra mobilitazione ed una cooperazione efficace tra le forze sane della città – dice un comunicato - diano il via ad una serie di pratiche virtuose che facciano crescere la consapevolezza dei rischi e liberino il nostro territorio dalla morsa dell’azzardo.

Invitiamo inoltre tutti i cittadini che hanno voglia di dire NO alla ludopatia, a partecipare alla manifestazione di piazza prevista in villa comunale domenica 18 maggio».

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet