Recupero Password
L'allenatore della Molfetta calcio replica alle critiche
15 giugno 2004

Nel numero di ottobre abbiamo pubblicato una lettera in cui un lettore manifestava il proprio disgusto alla luce degli episodi poco edificanti, verificatisi durante la gara Molfetta-Palagianello del 21 settembre. Nella lettera non veniva risparmiato nessuno e in riferimento all'allenatore Nino Barione si leggeva: “Ho visto questo sig. Barione, l'allenatore, (ma da dove hanno preso????) agitarsi come un pazzo, contro l'arbitro, il guardialinee, gli ho visto fare 40 metri per andare a dire con fare minaccioso qualcosa al collega dell'altra panchina, applaudire con sarcasmo gli avversari. Ma che va facendo????? In tutto ci vuole dignità anche nel perdere una partita. Ma cambiasse mestiere”. L'allenatore Nino Barione ha atteso la fine del campionato per rispondere con la seguente lettera. Direttore Gentile, premesso che in piena campagna elettorale sono scettico sulla possibilità che questa mia possa essere pubblicata sul su giornale. Poi avrà sicuramente notato che non sono un suo concittadino, e magari penserà (è un suo diritto) che, da un punto di vista editoriale, questa mia è opportuno cestinarla. Sono stato fino a domenica 2 maggio l'allenatore della “Molfetta sportiva” e le chiedo di pubblicare queste mie brevi considerazioni in riferimento ad una lettera pubblicata da Lei sul numero di ottobre. Se la ricorda? Sono sicuro, ha anche aggiunto un suo breve commento come al solito molto franco. L'attesa della fine della stagione è voluta, e nel frattempo ho avuto modo di acquistare sempre il suo giornale e di conoscere personalmente il suo corrispondente sportivo, del quale ho subito apprezzato la competenza e professionalità. Ma veniamo al dunque. In quella famosa lettera scritta con due intenti, il primo, depistare con una premessa da libro cuore la possibilità di poter capire subito chi fosse l'impavido scrittore, la seconda quella di riversare fango e veleno su tutti gli appartenenti la società. Naturalmente le mie brevi considerazioni riguardano solo la parte che mi ha riservato il sig. “vecchio appassionato di calcio” che bontà sua, prima riversa “peste e corna” su tutto e su tutti e poi chiede (poverino) di non pubblicare la sua firma. Innanzitutto lo ringrazio, dopo aver letto la lettera mi sono subito dotato di amuleto (perché con gli “uccelli” di malaugurio la prudenza non è mai troppa) che alla fine della stagione sportiva devo ammettere, pur non essendo scaramantico, sicuramente mi ha portato fortuna. Sa benissimo chi sono e conosce bene il mio curriculum di allenatore, sa altrettanto bene, che continuerò ad allenare, che questa passione che ci accomuna non si cambia facilmente. Quindi mi dispiace deluderlo ma continuerò ad allenare, come lui (età e salute permettendo) continuerà ad essere appassionato (praticante) del spot più bello del mondo. Ho aspettato ben sette mesi per rispondere alla sua perché, di cuore, mi auguro stia attraversando un periodo migliore della sua vita perché a settembre deve aver passato un brutto periodo. Senza rancore, sono uno sportivo. Nino Barione Allenatore “Molfetta calcio”
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet